Nave da crociera con 65 persone infette ferma davanti al Porto di Gioia. Il sindaco:«Nessuno sbarcherà»

Il comandante è dovuto scendere a Dubai perché risultato positivo al test del Coronavirus

0
16791
Foto di Carla Crisafi

Una nave da crociera, la Costa Diadema, si trova da qualche ora dinanzi al Porto di Gioia Tauro. Sta cercando uno scalo in cui sostare perché a bordo ci sono diversi pazienti con coronavirus che hanno bisogno di essere curati.

«Nessun passeggero scenderà dalla nave ma sarà un medico della compagnia a salire a bordo per prestare le cure necessarie ai pazienti con infezione in corso», ha rassicurato il sindaco di Gioia Tauro Aldo Alessio.

La nave è partita da Dubai e dovrebbe arrivare a Civitavecchia domani, ma la presenza di ben z65 passeggeri con Coronavirus potrebbe ritardare l’attracco al molo laziale.

«In rada davanti al porto di Gioia Tauro c’è una nave passeggeri della compagnia Costa Crociere Ho terminato adesso di parlare con il Comandante del Porto e con il dottore della sanità marittima. Sono stato rassicurato che nessun marittimo sarà sbarcato a Gioia Tauro, e che alla nave verrà respinta la richiesta di libera pratica. Imbarcherà, quindi, un dottore della compagnia perché il medico titolare è sbarcato a Dubai perché ammalato. A bordo ci sono casi di coronavirus e comunque la nave non potrà entrare in porto. Quindi tranquilli perché stiamo seguendo la questione».

(Ph. in copertina a cura di Carla Crisafi)