Inala dell’acqua in piscina e rischia il soffocamento: bambino soccorso da un addetto al salvataggio di Palmi

Antonio Colombo, della Società Nazionale Salvamento di Palmi, ha preso il brevetto pochi giorni fa. Il plauso del direttore di Sezione, Carmelo Fiorillo

0
54

Ha preso il brevetto di bagnino addetto al salvataggio il 16 giugno scorso in un villaggio turistico di San Ferdinando, Antonio Colombo della Società Nazionale Salvamento Sezione di Palmi, e subito è stato impegnato nel salvataggio di un bambino che si trovava in una situazione di pericolo.

Antonio Colombo ha notato che un bambino, che stava giocando nella piscina di un impianto turistico, aveva inalato acqua, e rendendosi conto della situazione di difficoltà respiratoria è subito intervenuto applicando la corretta manovra per soccorrerlo.

Ringraziamenti sono arrivati dalla mamma e dai presenti bagnanti.

«Questo rafforza la filosofia della Società Nazionale Salvamento che punta alla formazione tecnico-pratica dei bagnini di salvataggio che rappresentano il primo anello di soccorso nelle situazioni di emergenza», ha detto il direttore della Sezione di Palmi Carmelo Fiorillo che ha sottolineato l’ottima formazione svolta dai suoi istruttori IAMAS Alberto Arcuri e Rocco Calafati.