Evasione e bancarotta, arrestato commercialista a Gioia Tauro

In manette in tutto 34 persone; l'operazione è della Guardia di Finanza di Como

guardia di finanza

C’è anche un commercialista con studio a Gioia Tauro, Massimiliano Ficarra, tra le 34 persone arrestate questa mattina dai militari della Guardia di Finanza di Como, accusate di frode, occultamento e distruzione di documenti contabili e bancarotta.

Di 15 milioni di euro il valore dei presunti illeciti, riferiti a 12 società cooperative fallite. 

Alcuni indagati sono accusati anche di turbativa per due gare pubbliche indette dal Comune di Como per l’affidamento in concessione di due stabilimenti sul lungolago.

Ventidue sono destinatari di ordinanza di custodia cautelare in carcere, 12 agli arresti domiciliari.