Croce rossa: Educazione stradale all’istituto San Giuseppe

0
383

GIOIA TAURO – “Molti giovani sono vittime di comportamenti errati alla guida come alta velocità, guida distratta e mancato rispetto del codice della strada, o abuso di alcol.

I Giovani della Croce Rossa Italiana intendono produrre un cambiamento positivo sensibilizzando alla prevenzione dei rischi di incidenti, ed educare la popolazione affinché ciascuno adotti uno stile di vita sano, intervenendo nelle scuole e nei luoghi di aggregazione giovanile e nelle autoscuole.”

È con questo obiettivo che i volontari della Croce rossa hanno tenuto ieri la prima lezione di educazione stradale all’Istituto paritario per Odontotecnici “San Giuseppe” di Gioia Tauro, diretto da Iole Barbaro, realizzata grazie alla collaborazione di Simona Cutrì.

La giornata rientra nella campagna dal titolo “Metti in moto il cervello” promossa dalla Cri in collaborazione con Opes – Organizzazione per l’educazione e lo sport.

“Il progetto è partito con il primo appuntamento – ha detto la dirigente – per dare l’opportunità a tutti gli studenti del territorio gioiese di avvicinarsi a un corretto stile di vita evitando l’abuso di alcol, l’alta velocità, o l’uso del telefonino alla guida”.

“Educare alla sicurezza stradale, – ha detto una delle volontarie – significa produrre un cambiamento attraverso una sensibilizzazione che la Croce Rossa cerca di attivare attraverso messaggi innovativi”.

Durante l’incontro sono stati proiettati diversi video con immagini dal forte impatto emotivo per indurre a riflettere sul valore della vita, seguiti da un dibattito educativo- formativo e un questionario sul codice stradale somministrato agli studenti.