Cittanova: l’assessore si dimette ma la minoranza non lo sa

Il gruppo politico che fa riferimento a Cannatà scrive: «Il sindaco ha preferito omettere questa informazione»

0
199
comune di Cittanova
comune di Cittanova

Egregio Signor Sindaco,

abbiamo appreso, il 18 maggio 2020, dai social network, grazie ad una constatazione espressa in modo molto intelligente tanto da costringere alla risposta immediata l’interessato, che l’assessore esterno del Comune di Cittanova, “dottore Ventra è dimissionario per motivi personali da fine febbraio (2020, nds) e da allora non percepisce alcuna indennità.”

Da un punto di vista squisitamente istituzionale (oltre che di educazione politica) sarebbe stato necessario che la notizia venisse comunicata ai consiglieri comunali (o, almeno, ai gruppi consiliari) in tempi più vicini alla data delle dimissioni; o, quantomeno, rendere la notizia pubblica come Sua comunicazione nel corso del Consiglio Comunale del 20 aprile 2020: entrambi le cose non sono state fatte.

Parrebbe che Lei, quando ha cose importanti ed urgenti da comunicare ai Consiglieri Comunali preferisca l’omissione dell’informazione, come, tra l’altro, già fece con l’ordine della Corte dei Conti di informare tempestivamente nel primo Consiglio Comunale utile (ce ne furono addirittura 2) i consiglieri comunali circa la reale situazione finanziaria del nostro Comune.

Ci ricasca sempre? Sembrerebbe che l’unica informazione che vuol dare è che “chi nasce tondo non muore quadrato”!

Magari cercherà la scusa che gli attuali tempi che stiamo vivendo la portano ad essere “in tutt’altre faccende affaccendato” e quindi non può dar seguito a notizie di portata politica così importante per la vita del nostro paese (assessore esterno scelto dal Sindaco con deleghe “pesanti” da portare avanti nell’interesse della collettività, che si dimette “per motivi personali”:  a noi pare una notizia importantissima, ancor di più se si è tentato di tenerla nascosta); oppure cercherà la scusa di dire che ancora non ha accolto le dimissioni dell’assessore (ma se lo stesso scrive che “non percepisce alcuna indennità” come fanno le dimissioni a non essere state accolte: si vuol forse far passare l’idea che l’assessore in questione non abbia scritto il vero?).

Egregio,

cerchi di onorare l’Istituzione che rappresenta e di compiere gesti di educazione politica, ci informi (così facendo informerà tutta la cittadinanza) di queste dimissioni, oramai pubbliche, tanto le potrà giustificare come meglio crede (vanno bene anche i “motivi personali”). Se poi, assieme alla Sua maggioranza, volesse aprire un confronto in aula consiliare, allora ci verrebbe da credere che vuole rispettare, almeno per questa volta, l’Istituzione che rappresenta per mandato popolare.

           Il Gruppo Consiliare

Per Cittanova 4.0 Cannatà Sindaco