Caso Veneto, le Camere penali calabresi: «Siamo al suo fianco, è esempio di correttezza e rispetto dei principi»

Ancora una attestazione di vicinanza al penalista palmese, oggetto di una indagine della DDA di Catanzaro

0
357

Le Camere Penali calabresi esprimono la propria piena ed assoluta adesione alle attestazioni di solidarietà espresse dalla Giunta della Unione delle Camere Penali Italiane ed esplicitano piena vicinanza, solidarietà ed affetto all’avvocato Armando Veneto per la vicenda che lo ha visto destinatario di un avviso di conclusione delle indagini preliminari per una vicenda del 2009.

«L’avvocato Veneto ha rappresentato – si legge in una nota stampa – e rappresenta ancor più adesso, un assoluto punto di riferimento per tutti gli avvocati penalisti italiani. Esempio di lotta per la affermazione dei principi del giusto processo e del diritto di difesa, dentro e fuori dai processi. Maestro di diritto per molti; certamente esempio di correttezza e rispetto dei principi per tutti. Pur nel rispetto della attività investigativa e nella attesa di conoscere gli atti del fascicolo processuale, non possono tuttavia non manifestare le proprie perplessità per l’avvio di un procedimento penale ben undici anni dopo rispetto al momento della verificazione dei fatti».
 
«Nella certezza che l’avvocato Veneto riuscirà a chiarire la propria posizione (per come sembra avesse fatto, alla luce dei comunicati pubblici del pm procedente), si augurano che la vicenda possa concludersi prontamente restituendo la propria serenità ad un monumento della Avvocatura penalista italiana».