Associazione Pensionati: Premiazioni e premi ai personaggi del 2018

Lo scambio di auguri di fine anno accompagnato dalla premiazione dei personaggi che si sono distinti nel 2018.

È iniziato con l’Inno d’Italia intonato da tutti i presenti il tradizionale scambio di auguri organizzato dall’associazione Pensionati di Gioia Tauro domenica scorsa.

Un momento di condivisione che ha riportato indietro nel tempo, quando stare bene insieme faceva dimenticare tutte le sofferenze che Gioia Tauro denuncia costantemente.

British il buon caffè della Piana Ape maia il buon caffè della Piana

“Abbiamo creato quel clima che serve a questo periodo. – ha detto il responsabile organizzativo Totò Castellano –  Sarebbe bello che fosse così per tutto l’anno”.

L’evento ha visto la partecipazione di diverse associazioni presenti sul territorio, come Lions Club, Dopolavoro ferroviario, l’associazione Pina Alessio e l’Alaga.

Tutti insieme per assistere alla premiazione di personaggi gioiesi che si sono distinti per il proprio contributo culturale alla città.

Si tratta di Michelino Verzí, presidente Alaga, Graziella Papalia, artista gioiese, Natal Zucco, Tiro al volo, Caterina Sorbara, poetessa e scrittrice, Salvatore Babuscia, poeta, Fortunato Costantino, fotoamatore e Salvatore Ravese, pasticcere e presidente Apga, associazione pasticceri gelatieri artigiani.

“Abbiamo allestito una mostra fotografica e artistica e abbiamo proposto diversi momenti durante l’anno. – ha detto il presidente Vittorio Savoia facendo un resoconto del 2018 – Purtroppo anche quest’anno nn abbiamo avuto sindaco, ma speriamo nell’anno prossimo”.

E dopo aver ricordato i soci che nn ci sono più, la manifestazione è stata intervallata da momenti di gioco, con l’estrazione dei numeri e la vincita di vari premi, la lettura della preghiera del pensionato scritta da Totò Torre e interpretata dal vice presidente Natal Zucco, ma soprattutto tanta serenità data dallo spirito di quei “pensionati” che vivono di formalità, valori e linguaggio semplice ma ricercato che non andrebbero mai perduti.