HomePoliticaTripodi: «“Polistena Futura” diffonde notizie false e imprecise in merito ai servizi...

Tripodi: «“Polistena Futura” diffonde notizie false e imprecise in merito ai servizi sociali»

Pubblicato il

Abbiamo letto la nota del gruppo di opposizione “Polistena Futura” che anche nei giorni scorsi ha preso una vera e propria “cantonata” sulla vicenda della morosità del pagamento per lo smaltimento dei rifiuti smentita qualche ora più tardi.

Polistena, non solo non è comune moroso in tema di rifiuti, come falsamente affermato ma sta lavorando per rilanciare l’ambito dei servizi sociali.

Purtroppo stiamo assistendo dall’inizio del nostro insediamento avvenuto ad ottobre 2021, ad una regia occulta e plurima che punta ad indebolire Polistena della quale dovranno rispondere sul piano politico gli autori palesi e quelli sotto traccia.
Peccato che l’opposizione invece che schierarsi al fianco dell’Amministrazione Comunale a tutela della città presti il fianco a piccole operazioni di bottega di una bassezza infinita.

Non esiste nessun pericolo per le famiglie disagiate, Polistena é stata e sarà un baluardo nella difesa dei più deboli poiché, ad esempio,  i servizi nelle strutture semiresidenziali del distretto sono tutti funzionanti e assicurati grazie al lavoro di tutti gli operatori sociali i quali non hanno mai smesso di garantire servizi alla popolazione.

Stessa cosa per ciò che riguarda la programmazione che dovremo rivedere e riavviare in accordo con gli uffici regionali.

Le altre questioni saranno definite a breve insieme agli altri colleghi sindaci a partire dall’assunzione necessaria di assistenti sociali.
Proprio mercoledì prossimo in accordo con la Regione Calabria si terrà una conferenza dei sindaci dove saranno esaminati i nodi e gli impegni che vincolano tutti i comuni dell’Ambito di cui Polistena è comune capofila, ruolo a cui non rinunciamo e che intendiamo rilanciare nell’interesse di tutti i comuni e della popolazione del distretto socio-assistenziale.

Da qualche giorno il settore sociale e l’ufficio del Piano di zona ha infatti un nuovo responsabile sul quale l’Amministrazione Comunale ha investito proprio per dare esclusività al settore politiche sociali e maggiore condivisione delle scelte e delle strategie con tutti i comuni del territorio.

Ricordiamo che il comune di Polistena si occupa di una infinità di questioni in ambito sociale, dalla gestione delle strutture alla programmazione dei servizi, dall’organizzazione dei PUC alla gestione dei fondi PAC-PON-FNA- Fondo povertà fino a giungere ai rapporti con i tribunali per i minori che richiedono davvero tantissimo tempo, risorse e personale da impiegare ogni giorno, specie perchè tali attività riguardano i numerosi nuclei familiari residenti nell’intero distretto e non solo a Polistena.

Ultimi Articoli

Guardia giurata palmese accusata di atti persecutori, il gip decide l’archiviazione

L'uomo era difeso dagli avvocati Mimma Sprizzi, Pasquale Aquino e Antonio Papalia

Polistena Futura denuncia: «Termosifoni spenti nelle scuole. Dov’è il sindaco?»

Il gruppo consiliare di opposizione punta il dito anche contro la mancata nomina degli assistenti ai disabili

Esplosione mortale a Bagnara: una fiamma ossidrica potrebbe essere all’origine dello scoppio

Lo scoppio potrebbe essere stato provocato da una scintilla sprigionata da una fiamma ossidrica

25 novembre, dal “Pizi” di Palmi un forte “no” alla violenza sulle donne

Il “Pizi” fa sentire forte e chiaro il suo “no” alla violenza contro le...

Polistena Futura denuncia: «Termosifoni spenti nelle scuole. Dov’è il sindaco?»

Il gruppo consiliare di opposizione punta il dito anche contro la mancata nomina degli assistenti ai disabili

Polistena, i manifesti “capovolti” in segno di vicinanza al sindaco Tripodi

Nei giorni scorsi il primo cittadino è stato attaccato dai consiglieri del gruppo "Polistena Futura"

Reggio, a Palazzo Alvaro una mostra di abiti ispirati a Gianni Versace

Presentato il ricco calendario di iniziative promosse in occasione dell'anniversario della nascita del mastro Versace, che coinvolge associazioni ed operatori del settore moda.