HomeCronacaTentò di uccidere un allevatore nel 2020, arrestato un uomo a Taurianova

Tentò di uccidere un allevatore nel 2020, arrestato un uomo a Taurianova

Pubblicato il

Stanotte, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Polistena, ha eseguito l’ordinanza di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip presso il Tribunale di Palmi, nei confronti di Saverio Napoli, di Taurianova, responsabile del tentato omicidio di un uomo, A. I. di 44 anni, avvenuto con arma illegalmente detenuta.

L’attività investigativa della Polizia di Stato, avviata nel maggio 2020, ha consentito di verificare come l’uomo, per futili motivi legati al controllo della macellazione delle carni, avesse esploso circa sei colpi d’arma da fuoco all’indirizzo di un allevatore che si trovava nei locali del macello comunale di Laureana di Borrello. 

Nel corse della stessa operazione sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria anche tre persone responsabili di favoreggiamento personale per aver aiutato Napoli ad eludere le investigazioni.

Ultimi Articoli

Guardia giurata palmese accusata di atti persecutori, il gip decide l’archiviazione

L'uomo era difeso dagli avvocati Mimma Sprizzi, Pasquale Aquino e Antonio Papalia

Polistena Futura denuncia: «Termosifoni spenti nelle scuole. Dov’è il sindaco?»

Il gruppo consiliare di opposizione punta il dito anche contro la mancata nomina degli assistenti ai disabili

Esplosione mortale a Bagnara: una fiamma ossidrica potrebbe essere all’origine dello scoppio

Lo scoppio potrebbe essere stato provocato da una scintilla sprigionata da una fiamma ossidrica

25 novembre, dal “Pizi” di Palmi un forte “no” alla violenza sulle donne

Il “Pizi” fa sentire forte e chiaro il suo “no” alla violenza contro le...

Guardia giurata palmese accusata di atti persecutori, il gip decide l’archiviazione

L'uomo era difeso dagli avvocati Mimma Sprizzi, Pasquale Aquino e Antonio Papalia

Esplosione mortale a Bagnara: una fiamma ossidrica potrebbe essere all’origine dello scoppio

Lo scoppio potrebbe essere stato provocato da una scintilla sprigionata da una fiamma ossidrica

Detenzione illegale di armi e munizioni: arrestato 28enne reggino

Denunciato invece un 52enne per gli stessi reati