Si smarriscono lungo il sentiero del Tracciolino: salvati dai carabinieri due ventenni

L'episodio risale a sabato pomeriggio; i militari sono intervenuti dal mare

0
416

Quella che doveva essere un’escursione estiva lungo il sentiero del Tracciolino, si è rivelata una “trappola” per due ventenni che sabato mattina si sono smarriti, addentrandosi nella vegetazione, fuori dal percorso guidato.

I due si sono incamminati introno alle 8 del mattino, e dopo alcune ore di cammino hanno imprudentemente deciso di avventurarsi in una zona non sicura.

Nel tardo pomeriggio però, stremati dalla fatica e dalla mancanza di acqua, i giovani si sono resi conto di aver completamente perso l’orientamento ed hanno quindi deciso di chiamare il 112. Il militare della centrale operativa, capendo fin da subito la gravità della situazione, ha immediatamente avviato la ricerca dei dispersi preoccupandosi di mantenere un costante collegamento telefonico con i due ragazzi.

Inviati sul posto i militari della sezione radiomobile della Compagnia Carabinieri di Palmi, attivati e coordinati sempre dalla centrale operativa, sono riusciti a localizzare i ventenni su uno dei ripidi costoni caratteristici del monte Sant’Elia, in preda al panico e totalmente incapaci di tornare indietro.

Considerata l’impossibilità di recuperare quest’ultimi dall’alto, dovuta alla alta pendenza di quel tratto di montagna e all’incombente temporale, i carabinieri hanno deciso di soccorrerli dal mare. La pattuglia della sezione radiomobile, dopo aver fatto calare a valle i due ragazzi, li ha riaccompagnati a casa in buono stato di salute.