Sant’Eufemia, le figurine dei giovani calciatori sbarcano al Comune

Immortalati centoventicinque giovani calciatori dai 4 ai 14 anni

Creazzo con i dirigenti dell'associazione sportiva
Creazzo con i dirigenti dell'associazione sportiva "La Madonnina"

Anche a Sant’Eufemia arriva l’album delle figurine delle scuole calcio.

Un’iniziativa che nel corso degli anni ha riscosso sempre maggiore successo in tutte le regioni d’Italia.

British il buon caffè della Piana Ape maia il buon caffè della Piana

Nel paese aspromontano l’album include sei squadre, centoventicinque giovani calciatori dai 4 ai 14 anni: praticamente una comunità intera.

L’album delle figurine 2018/2019 dei piccoli campioni, dell’Associazione Sportiva “La Madonnina” è sbarcato in comune.

Questa mattina infatti il sindaco di Sant’Eufemia d’Aspromonte Domenico Creazzo ha incontrato il presidente dell’Associazione Lorenzo Forgione.

Al primo cittadino è stata donata una copia della raccolta che coinvolge tutte le categorie della Società: “Piccoli Amici”, “Primi calci bianchi”, “Primi calci azzurri”, “Pulcini”, “Esordienti”, “Giovanissimi”.

“Un’iniziativa lodevole e meritoria – viene definiti nel comunicato diffuso dall’amministrazione comunale – che offre ai piccoli calciatori la possibilità di ritrovarsi, tra qualche anno, in un ricordo che resterà nel tempo”.

Il Sindaco Domenico Creazzo ha ringraziato l’associazione “La Madonnina”, per l’impegno profuso quotidianamente e per aver voluto “un raccoglitore che rimarrà nella storia di Sant’Eufemia d’Aspromonte”.

“Un ringraziamento particolare – ha proseguito il Sindaco Domenico Creazzo – anche agli allenatori Franco De Luca, Domenico Napoli e Giuseppe Coletta che si spendono per la crescita umana dei nostri ragazzi, coltivando le speranze dei più giovani e la gioia di un percorso prima di tutto incentrato sul divertimento e sulla gioia di stare insieme.

E’ bello sapere che questo pezzo di storia “italiana” diventi anche un momento di aggregazione per la nostra comunità, per i nostri giovani calciatori, per le loro famiglie.

Sfoglierò l’album e lo conserverò – ha concluso il Sindaco Domenico Creazzo. Così come sono sicuro che faremo tutti per riaprirlo tra qualche anno affinché i ricordi ci accompagnino sempre”.