Rosarno: Riaperto il 2° Circolo didattico

ROSARNO – Il secondo circolo didattico “Maria Zita” ha inaugurato, stamattina, il nuovo anno scolastico, accogliendo tra i banchi oltre 400 alunni.

La scuola primaria del popoloso rione “Casenuove”, a causa di alcuni lavori di manutenzione straordinaria, che sono andati a coincidere con l’ultimazione dei “più noti” lavori si adeguamento sismico e strutturale avviati lo scorso anno, non era stata riaperta, come da programma, lunedì 12, creando qualche disagio tra la popolazione. Nella giornata di ieri si è quindi provveduto a portare avanti, tramite l’ausilio delle ruspe, un lavoro straordinario che ha ridato decoro e sicurezza alla martoriata struttura.

A seguire personalmente i lavori vi erano Michele Fabrizio, assessore comunale con delega al “Commercio” e Giovanni Mastruzzo, responsabile comunale della ripartizione “Ambiente e Protezione Civile”: «ci tenevamo a dimostrare la nostra ferma volontà a portare avanti un lavoro che veniva ignorato da almeno dieci anni – hanno spiegato i due dirigenti – vista anche la travagliata trafila di attività che hanno riguardato la ristrutturazione di questo edificio scolastico durante l’anno scolastico in corso».

Quello della messa in sicurezza degli edifici scolastici è un problema che nell’arco degli ultimi dieci anni ha toccato Rosarno molto da vicino «in virtù di ciò – ha spiegato Fabrizio – ci siamo subito attivati affinchè gli alunni di questo plesso non perdessero ulteriormente giorni di scuola. Non abbiamo fatto altro che confermare il nostro impegno e la nostra vigilanza per ciò che attiene alle attività scolastiche dei giovani rosarnesi, visto che questa amministrazione ha molto a cuore la cultura, unico volano per ristabilire la presenza della legalità sul nostro territorio».

Francesco Comandè