Rosarno: Max Pisu chiude Nuovamente Teatro Popularia

0
385

ROSARNO – Anche quest’anno l’Associazione Culturale “Nuovamente” si candida al titolo di reginetta dell’estate rosarnese, con la terza rassegna estiva di “Nuovamente Teatro Popularia 2012”, dal 14 al 22 luglio in Piazza “S. Giovanni Bosco”.

L’ormai consueta iniziativa (patrocinata dal comune di Rosarno e dalla Provincia di Reggio Calabria), nata a luglio 2010 con un obiettivo preciso: «far rivivere la tradizione della rassegna teatrale estiva rosarnese, portata avanti per anni con notevole apprezzamento da parte del pubblico», è diventata un punto fermo per questo territorio, riuscendo a ricostruire un minimo di aggregazione sociale e culturale in quella che sembra essere diventata una “città  dormitorio”.

Di acqua sotto i ponti ne è passata dall’estate 2010, ed in soli tre anni la manifestazione è  «diventata un appuntamento fisso, capace di far incontrare le persone, promuovere lo scambio di idee e la partecipazione attiva alla vita della comunità», impresa quantomeno ardua, viste le abitudini estive dei cittadini medmei, abituati, nei mesi caldi, a popolare i lungomari dei comuni limitrofi, abbandonando il centro storico rosarnese.

Un ruolo importante è stato svolto dal direttore artistico della rassegna, Totò Occhiato, che, dopo aver accolto con grande favore la proposta dell’associazione, si è subito prodigato per l’allestimento dei “cartelloni”, nei quali il pubblico ha potuto vedere il meglio del teatro popolare calabrese e non, «rappresentazioni che hanno divertito e allo stesso tempo fatto riflettere sulla complessa realtà storica, culturale e sociale della nostra regione e del sud».

L’intento primario rimane quello di presentare alla platea degli spettacoli flessibili, animati da personaggi capaci di interagire con il pubblico al punto di coinvolgerlo nella rappresentazione come fosse un gioco. D’altronde, questa visione di tipo antropologica è, forse, «il meccanismo più antico e semplice che permette l’immedesimazione e che oggi troviamo sovente nel cosiddetto teatro popolare» del quale Rosarno è, fin dagli anni ’70, l’imperatrice incontrastata nel contesto pianigiano.

Bisogna pertanto guardare a questa rassegna dal punto di vista dell’importanza sociale che riesce a ricoprire, per riuscire a coglierne il grande successo che ha spinto gran parte della popolazione a scegliere di rimanere in città durante il mese di luglio, negli ultimi due anni.

Francesco Comandè

Gli appuntamenti:

Nuovamente Teatro Popularia Rosarno 2012
Rassegna di Teatro Popolare
dal 14 al 22 luglio – Piazza San Giovanni Bosco – ore 21,30

sabato 14: Associazione Teatro Incanto Catanzaro
“SETTA, OTTU, NOVA & DECIA”

domenica 15: Laboratorio Teatrale Rosarno 76
“NTO’ CIMENTU… O PE’ SAPUNI?”

martedì 17: Teatro Hercules Catanzaro
“MATRIMONI E VISCUVATI “

giovedì 19: Gruppo Teatrale Giangurgolo Gioia Tauro
“U MURU”

sabato 21: Compagnia Teatrale Pizzitana
“L’AMICO DI PAPA'”

domenica 22: Direttamente da Zelig a Nuovamente Teatro
MAX PISU “RECITA”