Programma elettorale, il Pd parte dalle associazioni

L'incontro con l’associazione di volontariato “Presenza” è stato il primo di una serie di iniziative da cui nascerà il programma elettorale

Domenico Solano e don Silvio Misiti programma elettorale
Domenico Solano e don Silvio Mesiti

Partito democratico a lavoro per raccogliere idee e recepire le istanze della città da inserire nel programma elettorale.

Ieri sera il segretario democratico Mimmo Solano ha incontrato il consiglio direttivo dell’associazione di volontariato “Presenza”, realtà che si occupa di assistenza per persone con disabilità ed anziani.

Nell’aprire l’incontro don Silvio Mesiti ha ringraziato Solano per la proposta di apertura e collaborazione e ha quindi ribadito l’importanza che riveste la politica per il terzo settore, in particolare nel suo ruolo di «amministrazione della polis per il bene di tutti».

Il consiglio direttivo si è dimostrato disponibile a una collaborazione e a un dibattito con tutte le forze politiche ed i movimenti, per dare nuove e migliori prospettive alla città. «Apprezziamo l’iniziativa del centrosinistra – si legge in una nota stampa diramata nel pomeriggio – consapevoli di quanto siano importanti i servizi in favore dei deboli, degli anziani, degli immigrati, dei portatori di handicap e dei bisognosi in generale».

«L’incontro con il consiglio direttivo dell’associazione “Presenza”, rientra a pieno titolo nel contesto di una campagna per la raccolta di idee e di proposte, da cui trarre spunto per costruire il programma elettorale – è stato il commento del segreterio del Pd Mimmo Solano. Una “Fabbrica del Programma”, imperniata sull’ascolto dal basso e volta a definire un percorso amministrativo concreto e fattibile da presentare alla città in un convegno pubblico».

Lo scopo degli incontri voluti dal Pd e da parte del centrosinistra è quello di rendere le associazioni cittadine realmente protagoniste del programma elettorale, insieme al mondo delle professioni e del lavoro, ai cittadini ed a quanti vivono in prima persona i problemi e le difficoltà del vivere quotidiano.

«L’Associazione “Presenza”, declinata nelle sue diverse strutture, rappresenta oggi un solido baluardo di civiltà nel comprensorio ed in tutta la provincia – ha aggiunto Solano – Eroga servizi altamente professionali che contrastano le famigerate migrazioni sanitarie, svolge attività delicatissime dando risposte ai bisogni delle categorie deboli, che scontano sulla propria pelle le carenze e le inefficienze della sanità calabrese».