Polistena non investe in cultura

Pisano (PF): "il Comune di Polistena non acquista più libri da un decennio"

0
494

Focus sulla cultura e sulla biblioteca da parte del gruppo consiliare Polistena Futura che, per mezzo del suo capogruppo, Francesco Pisano, è intervenuto redarguendo l’Amministrazione comunale a puntare seriamente su un settore considerato in declino per via, anche, dell’esclusione del Comune dall’assegnazione dei Fondi Ministeriali alle biblioteche per l’acquisto di libri questione in parte mitigata dal contributo di 60 mila euro dalla Regione per il progetto “Reading in road” “per il quale l’Amministrazione Tripodi ha già speso i primi fondi tra cui 19.951,10€ in arredi e mobili e 5.534,50€ per l’attivazione di un portale web”. Proseguendo, Pisano commenta negativamente il mancato aggiornamento della biblioteca comunale che impedirebbe alle fasce più deboli della popolazione di poter usufruire del servizio fatto che stride col dato che farebbe della provincia di Reggio Calabria la provincia che ha “registrato il più corposo aumento di acquisti di libri online”. “Voglio ricordare un altro dato. Quando la biblioteca di Polistena investiva nell’acquisto di libri e quindi nella cultura registrava numeri incredibili (oggi impensabili) sia come accessi che come prestiti. Purtroppo il Comune di Polistena non acquista più libri da un decennio almeno” è stata la critica sferzante di del capogruppo di PF.