Piana, i carabinieri arrestano 4 persone

Durante una serie di controlli effettuati dai carabinieri del Gruppo di Gioia Tauro

0
2278
carabinieri
I Carabinieri a Gioia Tauro

Quattro arresti, 90 persone e 55 veicoli controllati, multe per un totale di 30 mila euro.

È questo il risultato di un servizio straordinario del territorio disposto dal Gruppo di Gioia Tauro, in cui sono stati impegnati 50 carabinieri.

In particolare, nella tarda serata di venerdì, i Carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro, diretti dal capitano Lombardo, hanno arrestato Giovanni Grasso, 25enne di Rosarno.

Nel portaoggetti della sua macchina i carabinieri hanno trovato una pistola calibro 9 con il caricatore, perfettamente funzionante e pronta all’uso.
Grasso, già noto alle forze di polizia è stato rinchiuso nel carcere di Palmi.

Nel corso dei controlli sono stati effettuati anche due arresti per un allaccio abusivo alla rete idrica e per furto di energia elettrica a Laureana di Borrello.

Nella stessa operazione i Carabinieri hanno arrestato Gheroghiu Ionut, 32enne di nazionalità rumena. L’uomo, già noto alle forze di polizia, è stato destinatario di un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale in carcere, emessa dal Tribunale di Palmi, per aver più volte violato il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla famiglia e alla casa della convivente, misura cui era sottoposto con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

Numerosi, infine, i controlli amministrativi effettuati nei confronti di aziende ed esercizi pubblici nel Comune di Gioia Tauro, con l’ausilio di personale specializzato del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Reggio Calabria.

Sono state fatte multe per oltre 20 mila euro e sospese l’attività di due ristoranti per accertate violazioni della normativa sul lavoro irregolare.