Parco dei Tauriani: l’interrogazione del consigliere Surace

0
439
incendio al parco dei tauriani
incendio al parco dei Tauriani

Riceviamo e pubblichiamo:

Al Sindaco del Comune di Palmi
Al Presidente del Consiglio Comunale

Oggetto: Interrogazione urgente con richiesta di risposta orale

Il sottoscritto Francesco Surace, consigliere comunale eletto nelle liste PD( Partito Democratico)

PREMETTE

Francesco Surace
Francesco Surace
• Che presumibilmente tra il 6 ed il 7 febbraio prendevano fuoco gli uffici ed il centro di accoglienza del sito archeologico “Antonio De Salvo” parco dei Tauriani;

• Che nell’incendio, oltre agli uffici, sono andati distrutti: importante materiale documentale, strumentazione comunicativa, nonché tavoli, sedie, gazebo e supporti mediatici utilizzati per accogliere i visitatori del parco e le manifestazioni promozionali correlate;

• Che il Parco dei Tauriani rappresenta una struttura fondamentale per lo sviluppo e la promozione della nostra città;

• Che Il Parco, anzidetto, custodisce i resti degli antichi insediamenti che a partire dal secondo millennio a.C. si sono succeduti sul pianoro;

• Che con i suoi attuali tre ettari di estensione, occupa la parte centrale di un pianoro dominante la costa tirrenica tra Capo Vaticano, lo Stretto di Messina e la vasta piana del Petrace, antico Métauros. Esso, di proprietà dello Stato (nella competenza della Soprintendenza della Archeologica della Calabria) e dell’Amministrazione provinciale di Reggio Calabria, è ubicato a pochi chilometri dal centro urbano di Palmi; è stato realizzato con fondi APQ Beni Culturali Calabria e con un finanziamento dell’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria e inaugurato il 17 settembre 2011;

• Che nel corso degli anni, grazie ad un modello di sperimentazione avviato dalla Soprintendenza archeologica che ha affidato il sito alla gestione delle associazioni culturali di “Italia Nostra”, unitamente al Movimento San Fantino prima, ed in affidamento esclusivo oggi, il parco è stato reso fruibile alla collettività, attraverso incontri e visite di scolaresche, nonché di comitive di turisti italiani e stranieri ed esperti di archeologia e botanica.

• Che il patrimonio culturale ed archeologico contribuisce per quasi il 15,3% dell’economia nazionale e rappresenta, pertanto, uno dei pochi settori trainanti dell’economia Italiane e potenzialmente di quella Calabrese e Palmese

Tanto premesso, lo scrivente, chiede alle SV di conoscere:

A) se il Sindaco del Comune di Palmi è a conoscenza dell’evento;

B) se il Sindaco o altro rappresentante del Comune si è recato prontamente presso il parco dei Tauriani per verificare l’accaduto;

C) quali iniziative si intendono intraprendere, anche presso gli enti competenti, per una pronta ricostruzione e messa in sicurezza dell’area colpita dall’incendio;

D) quali iniziative si intendono intraprendere, anche presso gli enti competenti, per la tutela del nostro patrimonio artistico e culturale e l’avvio di iniziative per la promozione dello stesso quale fonte di ricchezza per la città.

Palmi lì, 9.02.2015

In fede
Francesco Surace