Palmi, Di Certo: “Saremo presenti a palazzo San Nicola”

La candidata a sindaco sottolinea l'assenza delle forze di centrosinistra al ballottaggio e promette ricorso al TAR per fare chiarezza sull'esito del primo turno di voto

0
994
Mimma DI Certo

“La lunga telenovela dello scrutinio alla fine ha visto al ballottaggio una forza di centro capeggiata da Giuseppe Ranuccio ed una di centro-destra guidata da Francesco Trentinella, lasciando fuori l’intero centro-sinistra palmese, che, orfano di rappresentanti al ballottaggio, dovrà ritrovare compattezza e forza, dovrà parlarsi e riconoscersi, dovrà far fronte comune per il bene della città e portare avanti le battaglie di crescita e civiltà oggi abbracciate da me e dalla mia squadra, avendo cura di essere inclusivo nei confronti di tutti coloro che si riconoscono in questa grande famiglia di idee”.

Lo scrive in una nota stampa Mimma Di Certo, candidata a sindaco di Palmi, inizialmente indicata quale sfidante di Giuseppe Ranuccio al ballottaggio e successivamente esclusa a seguito di una verifica dei voti riportati a verbale in un seggio, chiarendo che lei, insieme alle forze che l’hanno sostenuta, saranno “presenti, disponibili e vigili all’interno di Palazzo San Nicola. Daremo voce a tutte le forze progressiste, continueremo a portare avanti le battaglie per i diritti e lo sviluppo della città che hanno caratterizzato la nostra campagna elettorale”.

Una campagna elettorale che si è contraddistinta per la totale assenza di partiti politici e che ha fatto leva sul mondo dell’associazionismo e del civismo.

“Ritengo che occorra far tesoro degli errori commessi – scrive ancora la Di Certo – e saper guardare avanti nell’ottica di nuovo domani per Palmi e per i palmesi. Oggi come ieri continuo ad essere al servizio della città e dei suoi abitanti, e sono pronta a lottare per ognuno di loro, senza se e senza ma”.

La nota stampa di Mimma Di Certo vuole però essere non solo un invito alla riflessione sull’assenza del centrosinistra al ballottaggio, ma contiene anche un ringraziamento a tutti coloro che l’hanno sostenuta.

“Grazie a tutti i palmesi – si legge – grazie a chi ha deciso con coraggio e generosità di sostenere il nostro progetto, il sogno di una Palmi migliore, diversa; grazie a coloro che hanno costruito insieme a me un’idea di futuro che non abbandoneremo e per la quale ci batteremo; grazie ai miei candidati consiglieri che hanno sacrificato il loro tempo e le loro famiglie per essere costantemente al mio fianco ed in mezzo ai cittadini per spiegare loro le nostre ambiziose idee: a loro va il merito di aver affrontato una campagna elettorale a testa alta, con umiltà, senso di responsabilità e rispetto”.

“Sono orgogliosa di avere avuto al mio fianco una squadra realmente affiatata, formata da professionisti e giovani alla loro prima esperienza nel mondo della politica, uomini e donne di ogni estrazione sociale che con coraggio e determinazione sono scesi in campo.
Questa squadra saprà senza alcun dubbio rappresentare una valida alternativa di progetti e di idee e continuerà ad essere un punto di riferimento per l’intera comunità;

Grazie ai nostri sostenitori che senza sosta e carichi di entusiasmo hanno battuto ogni centimetro della città dando vigore, forza e sostegno al nostro progetto per una Palmi migliore, grazie a chi pur non votandoci ci ha ascoltato, si è incuriosito ha stimolato la nostra creatività invitandoci a fare sempre di più”.

Chiarisce anche che insieme alla coalizione che farà di tutto affinché venga fatta “chiarezza sull’esito elettorale. Lo abbiamo fatto con forza e coerenza anche quando la situazione volgeva a nostro svantaggio, dimostrando che noi la legalità non la sbandieriamo dai palchi, ma la applichiamo nella nostra quotidianità. Per questo motivo ricorreremo innanzi al TAR, e non per l’esigenza di soddisfare interessi ed ambizioni personali, ma solo per ripristinare la verità nella nostra Città e fugare qualsiasi dubbio circa il corretto esito delle urne”.