HomeCronacaOmicidio Brandimarte: si è costituito a Gioia il presunto killer

Omicidio Brandimarte: si è costituito a Gioia il presunto killer

Pubblicato il

GIOIA TAURO – Si è costituito nella tarda serata di ieri al commissariato di Gioia Tauro, il presunto killer di Michele Brandimarte, l’uomo di Gioia Tauro ucciso domenica pomeriggio a Vittoria nel ragusano. Si tratta del 23enne di Gioia Tauro, Domenico Italiano.
Italiano ha consegnato ai poliziotti gioiesi, diretti dal vice questore aggiunto Angelo Morabito, una pistola che, a suo dire sarebbe stata utilizzata per commettere il delitto

Secondo quanto dichiarato dal ragazzo l’omicidio sarebbe avvenuto a seguito di un litigio. Italiano e Brandimarte erano insieme in Sicilia.

Nell’immediatezza del delitto le indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia della Procura di Catania, hanno permesso di risalire al presunto killer. Il lavoro degli agenti delle squadre mobili di Ragusa e Reggio Calabria con la collaborazione dei commissariati di Vittoria e di Gioia Tauro e delle compagnie dei carabinieri della zona, aveva permesso di individuare e isolare il fuggitivo che ha quindi scelto di costituirsi.

Gli inquirenti hanno giudicato compatibili i tempi tra l’omicidio di Brandimarte,a Vittoria e l’arrivo in commissariato a Gioia Tauro di Domenico Italiano.
A carico del giovane i Pm della Procura di Palmi hanno emesso un provvedimento di fermo per omicidio.
Ancora da accertare chi sia l’altro soggetto che insieme a Italiano era a bordo dell’auto giunta a Vittoria.

Gli investigatori si stanno soffermando anche su una coincidenza che riguarda la data di ieri: esattamente il 14 dicembre 2011 qualcuno aveva tentato di uccidere Giuseppe Brandimarte, il fratello di Michele Brandimarte. E resta da capire che cosa ci facessero in Sicilia l’omicida e la vittima.

Ultimi Articoli

Volley, l’OmiFer attende la Capitale nella bolgia del PalaSurace

Domani la squadra di mister Radici sfiderà in casa la SMI Roma

Al Teatro Gentile di Cittanova in scena Tosca d’Aquino e Giampiero Ingrassia

Il 9 febbraio appuntamento con "Amori e sapori nelle cucine del Gattopardo"

Reggio, domani la presentazione di “Guida all’Aspromonte misterioso”

Edito da Rubettino, è stato scritto da Giuseppe Battaglia e Alfonso Picone Chiodo

Commerciante derubata nel parcheggio di un centro commerciale di Taurianova: arrestato uno dei 2 responsabili

Alla vittima erano stati sottratti 500 euro in contanti, documenti ed effetti personali

‘Ndrangheta, chiuse le indagini sulla prima “locale” romana: 67 a rischio processo

A capo del gruppo criminale ci sarebbero Antonio Carzo e Vincenzo Alvaro, appartenenti a storiche famiglie di 'ndrangheta di Cosoleto