Omicidio Agresta: Ruggiero accusato di atti sessuali contro la volontà della vittima

0
482
Francesca Agresta

 

Francesca Agresta

GIOIA TAURO (16 LUGLIO 2011). «Atti sessuali contro la volontà della vittima».  E’ questa la motivazione del secondo ordine di custodia cautelare destinato nei giorni scorsi a Giovanni Ruggiero, l’uomo che il 2 luglio ha ucciso a coltellate, la figlia a S. Elia. La notizia è stata pubblicata questa mattina dalla “Gazzetta del sud”.

Gli inquirenti hanno formulato la nuova accusa dopo aver sentito le testimonianze dei parenti della vittima, secondo cui la ragazza sarebbe stata oggetto di attenzioni morbose da parte di Ruggiero. Nel corso dell’interrogatorio di garanzia, davanti al Gip Tortorella, l’83 enne gioiese, assistito dai legali Sergio Contestabile e Manuela Strangi, ha respinto le accuse, confermando di avere ucciso Francesca Agresta, in un attacco d’ira dopo l’ennesima richiesta economica.
Ruggiero è ricoverato sotto osservazione in una struttura sanitaria pubblica.

Lucio Rodinò