Nuovo Ospedale, “Maestrale”: “Bene l’incontro con Oliverio ma sbagliato accusare Scura dei ritardi”

La nota dell'associazione palmese a margine dell'incontro dei giorni scorsi a palazzo San Nicola

L’Associazione Maestrale giudica complessivamente positivo il confronto pubblico tra il Governatore della Calabria Mario Oliverio, l’Amministrazione Comunale di Palmi, le Associazioni e i cittadini, tenutosi in sala consiliare a Palazzo San Nicola.

Infatti, se oramai molti anni fa era stata addirittura messa in dubbio la realizzazione stessa del nosocomio  – certo per interessi politici e campanilistici – è senz’altro positivo che il Presidente della Giunta Regionale, ed i vertici amministrativi della Cittadella, diano pubblicamente conto dello stato dell’arte ed assumano un impegno solenne sul rispetto dei tempi.
Comunque è da ritenersi soddisfacente che il Governatore Oliverio abbia accettato la proposta, rivolta da tutte le forze politiche ed associative della città, di costituire un osservatorio permanente che, tramite tre rappresentanti palmesi, dialoghi con la comunità e vigili sul completamento dell’iter.
Ciò detto, non può passare inosservato l’accorato appello del presidente dell’assemblea dei sindaci della “Città degli Ulivi” Giuseppe Idà che ha denunciato pubblicamente l’attuale condizione degli ospedali di Polistena e di Gioia Tauro e della rete di assistenza territoriale.
Sotto questo profilo, l’associazione Maestrale non ritiene di poter condividere la posizione dell’Onorevole Oliverio, che ha di fatto “alzato le mani” riversando ogni responsabilità sul Commissario Scura.
La Calabria deve farsi valere ed il suo Governatore ha il dovere di attivare tutti i canali politici ed istituzionali per mettere fine ad un commissariamento troppo spesso distante dalle esigenze dei cittadini e “con il pallottoliere in mano”.
Siedono in Parlamento 20 Deputati e 10 Senatori calabresi: il Presidente della Giunta – che correttamente negli anni ha rivolto su questo aspre critiche al Ministro Lorenzin – inviti loro a prendere una posizione trasversale superando ogni divisione partitica nel nome della tutela della salute.
La sanità non ammette bandiere e schieramenti contrapposti.
Per questo motivo, quanto al cronoprogramma stilato dall’ingegnere Pallaria, Maestrale si porrà al fianco dell’Amministrazione Comunale, delle forze politiche responsabili e non divisive e delle associazioni cittadine, così che i lavori per il Nuovo Ospedale vengano avviati al più presto, anche prima del 29 aprile 2019.
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab

p2man
p2man
p2man
p2man