HomeCronaca'Ndrangheta, sequestrati beni per 500mila euro ad imprenditore di Gioia Tauro

‘Ndrangheta, sequestrati beni per 500mila euro ad imprenditore di Gioia Tauro

Pubblicato il

La Guardia di finanza di Reggio Calabria e lo Scico, nell’ambito di un’indagine sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta nel settore delle scommesse on line, hanno eseguito un provvedimento di sequestro di beni per un valore di 500 mila euro emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale a carico di un imprenditore di Gioia Tauro, Santo Furfaro, di 57 anni, titolare di un’attività in Toscana nel comparto che è stato oggetto dell’attività investigativa.

Allo stesso imprenditore è stata applicata, inoltre, la misura di prevenzione del divieto di essere titolare di licenze o abilitazioni nel settore commerciale e di essere iscritto ad albi o registri finalizzati a partecipare ad appalti pubblici. L’attività investigativa è stata coordinata dalla Dda di Reggio Calabria.

Santo Furfaro era già stato coinvolto in passato nell’indagine “Galassia” condotta dal Nucleo di polizia economica e finanziaria di Reggio Calabria con il supporto sempre dello Scico. L’indagine aveva portato alla scoperta di “un sofisticato ed altamente remunerativo sistema criminale”, riferiscono gli investigatori, finalizzato all’illecita raccolta di scommesse on line attraverso importanti bookmakers esteri aventi sede, in particolare, in Austria ed a Malta.

È in quest’ambito che Furfaro avrebbe svolto il ruolo di promotore ed organizzatore del sistema illecito di raccolta delle scommesse. Tanto che all’epoca era stato rinviato a giudizio con l’accusa di associazione per delinquere aggravata dal metodo mafioso. Furfaro, anche dopo l’adozione dei primi provvedimenti giudiziari a suo carico, avrebbe continuato a svolgere la propria attività imprenditoriale nel settore delle scommesse on line.

Lo stesso imprenditore, inoltre, avrebbe acquisito la proprietà di numerosi immobili.

Ultimi Articoli

Incendio Poly2Oil, il Pd Palmi critico nei confronti di Furgiuele

«Strumentale e sterile la nota stampa con cui si tenta di mettere in cattiva luce la gestione dell'emergenza da parte del sindaco»

Comitato di gestione Autorità portuale, Polimeni subentra a Guerrieri

La formalizzazione del nuovo desinato in rappresentanza del comune gioiese, in occasione della prossima riunione si terrà il prossimo 31 luglio

Il PCI di Polistena punta sulla giovane Scali

Mariacatena Scali è la nuova segretaria della sezione “Gramsci” del Partito Comunista Italiano di...

Incendio Poly2Oil, Ranuccio: «L’interrogazione di Furgiuele è frutto di strumentalizzazione politica»

Il sindaco di Palmi difende le scelte fatte nella fase dell'emergenza post incendio, coerenti con il Piano di protezione civile della città

Aeroporto di Reggio, elicottero dei Vigili del Fuoco si ribalta e va in fiamme. Salvi i piloti

L'incidente è avvenuto questo pomeriggio. Attualmente l'Areoporto è chiuso per la messa in sicurezza dell'area

Controlli della Polizia nella Piana, 11 denunce e sanzioni per 15mila euro

Particolare attenzione è stata prestata ai veicoli in transito nelle zone della movida