Microcriminalità a Melicucco, l’amministrazione respinge le accuse

La risposta alle critiche di Redi e Scattarreggia arriva attraverso un manifesto

Salvatore Valerioti
Salvatore Valerioti

L’amministrazione comunale di Melicucco, guidata dal sindaco Valerioti, con un manifesto ha risposto alle critiche (leggi l’articolo) ricevute dai consiglieri comunali di opposizione Redi e Scattarreggia.

Al centro del dibattito politico una serie di furti subiti dai cittadini nelle ultime settimane.

Il manifesto

British il buon caffè della Piana Ape maia il buon caffè della Piana

“Piove, governo Ladro! – inizia così il manifesto firmato dagli amministratori – Questa locuzione proverbiale è emblematica di come si tende ad attribuire all’Amministrazione Comunale la colpa di tutti i mali.

A causa della recrudescenza dei fenomeni di microcriminalità verificatisi in paese ai danni di cittadini privati, sono state infatti mosse varie critiche all’Amministrazione Comunale a mezzo social network e comunicati vari”.

Vicinanza a chi ha subito furti

“Esprimiamo tutta la nostra vicinanza e solidarietà – si legge ancora nel documento – alle vittime di tale indegna attività predatoria, che comprensibilmente ha generato un forte senso di insicurezza e allarme sociale a cui, contrariamente alle critiche mosse strumentalmente dalla minoranza, l’Amministrazione non è rimasta indifferente, ma con spirito di collaborazione e nel rispetto dei ruoli delle varie istituzioni, da mesi lavora e collabora con le forze deputate a garantire la sicurezza del nostro territorio affinché si riesca ad arginare tali eventi criminosi, si ponga fine alla paura che i nostri concittadini stanno vivendo, nonché si assicurino gli autori dei reati alla giustizia.

Sicuramente l’autotutela è importante, e molte sono le azioni da porre in essere per proteggersi e proteggere le proprie abitazioni, ma siamo consapevoli che la sicurezza del paese non può essere lasciata all’iniziativa dei privati”.

La video sorveglianza

Uno degli strumenti per contrastare i fenomeni criminali secondo gli amministratori potrebbe essere la video sorveglianza:

“Posto che un importante deterrente sarebbe rappresentato dalla presenza nel paese di un buon impianto di videosorveglianza, l’Amministrazione già con delibera di giunta n. 68 del 19 giugno 2018 ha approvato un progetto di fattibilità tecnico-economica per interventi di messa in sicurezza delle principali vie cittadine mediante l’installazione di un sistema di videosorveglianza a lettura targhe – valore del progetto 148 mila euro.

Delittuosità bassa a Melicucco

Nella graduatoria dei comuni ammessi a finanziamento però siamo al 2189esimo posto in quanto la stessa è formulata sulla base di indici di delittuosità che nel comune di Melicucco si attestano su valori molto più bassi di altri comuni.

Il fondo per il finanziamento di tale progetto fortunatamente è stato da poco rimpinguato con DM del 28/02/2019 e speriamo pertanto di potere presto realizzare tale intervento.

Il lavoro delle forze di polizia

Nel mentre, ci sentiamo di consigliare ai cittadini di collaborare alle indagini, nonché avere fiducia nelle nostre forze dell’ordine.

Quand’anche non visibile agli occhi della gente, la loro attività è costante, capillare e determinata.

Per questo cogliamo l’occasione di questo manifesto pubblico per ringraziare il presidio dei Carabinieri di Melicucco e tutte le altre Forze dell’ordine che con essi collaborano per il prezioso lavoro svolto per la nostra comunità.

Con l’auspicio che si arrivi presto all’individuazione degli autori dei reati e ritorni la serenità nella nostra cittadina, l’Amministrazione Comunale rimane a disposizione di tutta la cittadinanza per qualsiasi attività di supporto”.