La startup PatchAi acquisita dal colosso americano della sanità Alira Health

Il sistema di digital health è stato fondato nel 2018 dal palmese Alessandro Monterosso

0
86

Alira Health, società internazionale di consulenza, colosso della sanità americana, ha acquisito la startup italiana di digital health PatchAi, fondata nel 2018 dal palmese Alessandro Monterosso.

PatchAi è il sistema che offre soluzioni digitali intelligenti con il coinvolgimento attivo dei pazienti sia in fase di ricerca clinica che in fase di cura. 

«La mission di Patchai è di far crescere il settore delle scienze della vita servendosi di soluzioni intelligenti che mettono al centro le persone, per guidare e amplificare l’impatto positivo delle aziende biofarmaceutiche, dei professionisti sanitari e dei pazienti sul futuro dei sistemi sanitari – spiega Alessandro Monterosso, co-fondatore e ceo di Patchai – Siamo entusiasti di entrare a far parte di Alira Health e di contribuire alla sua mission di trasformare l’assistenza sanitaria a livello globale, promuovendo il coinvolgimento dei pazienti in ogni fase del percorso».

PatchAi favorisce una migliore autogestione delle condizioni di salute del paziente, migliorando l’aderenza ai protocolli degli studi clinici e alle terapie. E inoltre supporta i professionisti sanitari nell’erogazione delle cure, grazie alla disponibilità di dati robusti in tempo reale.

Lo scorso anno Alessandro Monterosso è stato indicato tra gli under 30 selezionati da Forbes.

PatchAi ha cuore Italiano ed è un esempio di startup di successo: a gennaio ha chiuso un round da 1,7 milioni di euro in due tranche guidate rispettivamente da Uv Cap e Sfem Italia.