L’A.N.P.I di Cinquefrondi si presenta con un libro

Il lavoro dello scrittore Giuliano Boeti inaugura il corso della sezione

0
88

Per la prima uscita pubblica la sezione A.N.P.I. di Cinquefrondi ha scelto di presentare il libro di Giuliano Boeti “La Resistenza Dimenticata- vite di partigiani taurianovesi” presso la cornice della villa comunale della città. Un libro che “evidenzia in maniera tangibile come i partigiani meridionali abbiano dato un contributo importante alla lotta di resistenza e come i principi fondamentali della difesa della democrazia e della Costituzione vadano sempre più tutelati e difesi” ha spiegato il presidente della sezione Alfredo Roselli. Nello stesso contesto, una delle nipoti di uno dei due giovani militari cinquefrondesi della Divisione Acqui, Giuseppe Francesco Foriglio e Giuseppe Foriglio, che parteciparono Acqui in maniera tragica all’eccidio di Cefalonia, darà testimonianza dei nefasti accadimenti di quel particolare periodo storico. Ed è proprio grazie al protocollo nazionale sottoscritto tra A.N.P.I. e Ministero della Pubblica Istruzione che si potrà offrire questa parte di memoria storica alle nuove generazioni per portare nelle scuole il ricordo di un periodo buio della nostra storia predisponendo progetti didattici per coinvolgere gli studenti su Costituzione e antifascismo “facendo conoscere partigiani, confinati politici, deportati e internati, procedendo ad un progressivo arricchimento storiografico con nuove ricerche e nuovi studi sull’antifascismo e sugli antifascisti del territorio” ha concluso Roselli.