Imponente operazione della Dda contro il gioco illegale online

0
1986
poker online

REGGIO – Ventotto persone in carcere, tredici ai domiciliari, 5 divieti di dimora e 5 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria (leggi i nomi). Sono questi alcuni dei numeri dell’operazione (guarda il video) condotta questa mattina dal personale dei Comandi Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, della Squadra Mobile della Polizia di Stato e della Dia di Reggio Calabria insieme allo Scico e al Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche di Roma della Guardia di Finanza, sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria.

L’inchiesta mira a colpire il rapporto illecito tra la ndrangheta e il mondo delle scommesse e del gioco online in tutto il territorio nazionale e ha portato al sequestro di 11 società estere, di 45 società italiane che si occupano di giochi e scommesse, di oltre 1500 punti commerciali per la raccolta di giocate, di 82 siti nazionali e internazionali di giochi e scommesse on line e di molti immobili, il tutto per un
valore stimato pari a circa 2 miliardi di euro.

I particolari dell’operazione saranno resi noti durante della conferenza stampa – presieduta dal Procuratore Nazionale Antimafia, Franco Roberti, e dal Procuratore Capo di Reggio, Federico Cafiero de Raho – che si terrà alle ore 10:30 nella sala Versace del Cedir di Reggio Calabria.