Il comitato per Sissy scrive a Barbara D’Urso: ci aiuti a fare chiarezza

Gli amici dell'agente di polizia penitenziaria si rivolgono alla conduttrice di Mediaset e fanno un appello alla donna che ha chiamato i soccorsi in ospedale la mattina del primo Novembre del 2016

La vicenda di Sissy non deve lentamente cadere nel dimenticatoio, la storia di questa bella e sfortunata ragazza calabrese deve rimanere al centro dell’attenzione affinché venga a galla la verità e possa essere fatta giustizia.

Per questo motivo il comitato civico “Sissy la Calabria è con te” ha scritto a Barbara D’Urso una mail, perché anche la popolare conduttrice di un programma di attualità sulle reti Mediaset possa interessarsi alla storia della giovane agente di polizia penitenziaria.

British Scrivici Ape maia Dolce aroma

“Gentilissima Barbara D’Urso, chi le scrive è il Comitato Civico “Sissy la Calabria è con te”, e vuole renderla partecipe della triste storie che ha colpito Sissy e la sua famiglia. Sperando che lei possa darci una mano di aiuto, confidiamo nella sua professionalità e nella sua umanità”.

Inizia così la lettera inviata alla D’Urso dagli amici di Sissy, che non si rassegnano dinanzi ad una verità ancora lontana da trovare, né dinanzi ai sogni di una amica spezzati da un colpo di pistola alla testa, che da quasi due anni costringono la ragazza a stare a letto, ricoverata in una clinica in gravi condizioni.

Chiedono, nella lettera gli amici, che Barbara D’Urso si interessi della storia di Sissy, sul cui ferimento la Procura di Venezia ha indagato per tentato suicidio; ma ai familiari questa ipotesi non ha convinto per nulla sin dal primo momento, perché sono tanti i punti oscuri dell’indagine, a partire dal cellulare, che ai familiari è stato detto essere stato sequestrato salvo poi essere ritrovato due giorni dopo in caserma a Venezia, dove Sissy prestava servizio.

C’è ancora il mistero legato all’arma da fuoco che ha colpito la ragazza, sulla quale non sono state trovate tracce ma che Sissy non può aver utilizzato per tentare di uccidersi, perché altrimenti lì sarebbero state trovate le sue impronte, dal momento che la ragazza non portava i guanti.

Qualcuno deve aver visto qualcosa, qualcuno che la mattina del primo Novembre del 2016 si trovava in ospedale a Venezia quando Sissy è stata trovata per terra, dinanzi agli ascensori, ferita da un colpo di arma da fuoco.

The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab