HomeAltre NotizieIl boom del gaming travolge anche Netflix

Il boom del gaming travolge anche Netflix

Pubblicato il

Non solo serie tv e film. Dopo le voci di una possibile crisi, Netflix non lascia e anzi raddoppia. Il colosso dello streaming ha infatti deciso di puntare pesantemente sul mondo dei videogiochi, andando a intercettare un segmento di mercato che gli manca e che, soprattutto, è in grandissimo aumento.

Lo dicono i numeri riportati dal sito B2B Giochi di Slots: stando a quanto si legge nel “Lavoro della Commissione parlamentare d’inchiesta sul gioco illegale e sulle disfunzioni del gioco pubblico” il mondo del gioco è cambiato tantissimo negli ultimi anni. Punto di riferimento è l’anno 2015, con la ricerca che portava il titolo “I cittadini ei l tempo libero”. Al suo interno si leggeva che il 34% delle persone over 14, ovvero 18 milioni di italiani all’incirca, aveva effettuato scommesse negli ultimi mesi mentre “solo” il 26% della popolazione giocava ai videogame, una pratica diffusa soprattutto tra giovani e giovanissimi: 7 ragazzi su 10 tra i 3 e i 17 anni. Era il 57% degli intervistati a usare i videogiochi con cadenza settimanale e il 17% addirittura giornalmente.

Le percentuali ad oggi, sempre secondo quanto emerge dai dati analizzati da Giochi di Slots, risultano assolutamente raddoppiate. Complice anche la pandemia da Covid 19 che ha cambiato le abitudini di gioco, e non solo, degli italiani, nel nostro paese si è registrata una decisa inversione di tendenza. Se prima si giocava soprattutto attraverso computer o console esterne (Xbox, Play Station, Nintendo, Wii), adesso si gioca scegliendo soprattutto un dispositivo: il cellulare. Il gioco da mobile è cresciuto incredibilmente negli ultimi mesi, arrivando a raggiungere un giro d’affari di oltre 20 miliardi di dollari per quanto riguarda solamente i download. Numeri importanti, che non devono essere passati inosservati dalle parti di Netflix, che non a caso ha deciso di investire in questo settore.

La piattaforma ha già all’attivo 22 giochi nella sezione gaming, ma conta di arrivare a oltre 50 già dalla fine di quest’anno. L’annuncio è arrivato in occasione della rassegna del Geeked Week 2022  e la vera notizia è che gran parte dei nuovi giochi saranno ispirati ai grandi titoli della compagnia: La Regina di scacchi, La casa di carta, Too hot to handle e, si sussurra, anche Squid Game. Questa insomma la mossa di Netflix per far fronte al calo di oltre 200 mila abbonati, nei primi mesi del 2022. Una mossa che solo il tempo ci dirà se sia stata giusta o sbagliata.

Ultimi Articoli

Scovate armi e piantagioni di cannabis a Santa Cristina d’Aspromonte e Oppido Mamertina

I Carabinieri della Compagnia di Palmi unitamente ai Cacciatori “Calabria” hanno rinvenuto due piantagioni di cannabis, diverse armi e munizioni.

A San Ferdinando si inaugura l’anno scolastico nel segno dell’ecologia

L'Amministrazione Comunale ha donato delle borracce in alluminio ad alunni, insegnanti e personale scolastico

Il ventennio della più Grande Palmese di sempre

di Francesco Lacquaniti - Nella stagione 1933-34 la Palmese fa capolino nel campionato di...

Porto abusivo di armi e truffa sul reddito di cittadinanza: 8 denunce nella Piana

Oltre 600 i soggetti e i veicoli complessivamente sottoposti a controllo

Gioia, il Gruppo Teatrale “Giangurgolo” rinnova le cariche

Annamaria Calderazzo eletta presidente dell'associazione

Reggio si prepara a vivere la magia del cinema: inizia la XVI edizione del Film Fest

Presentato ieri il programma degli eventi che si terranno dal 24 al 27 agosto

Torna a Taurianova “Restart 2.0 festival”

Il 21 agosto il panorama musicale al centro del Restart 2.0 Festival