HomePoliticaSanità nella Piana, il Pd di Palmi: «Regione e Asp lavorino per...

Sanità nella Piana, il Pd di Palmi: «Regione e Asp lavorino per garantire il diritto alla salute dei cittadini»

Pubblicato il

Le recenti situazioni creatasi presso l’ospedale di Polistena che si sono materializzate con la chiusura del reparto di terapia intensiva, e il ridimensionamento di Cardiologia anch’esso a rischio chiusura, hanno dato ancora più risalto alle criticità in tema di sanità nella piana di Gioia Tauro.

Problemi atavici legati alla carenza di personale a cui fanno da contrappeso la mancanza di adeguate strutture e servizi, che dovrebbero essere garantiti, ai Cittadini.

Esprimiamo la nostra solidarietà alla comunità polistenese per gli ultimi accadimenti e allo stesso tempo invitiamo il Governatore Occhiuto e la Commissaria dell’ASP di Reggio Calabria Di Furia a risolvere al più presto questo ennesimo problema non dimenticando le necessità, i bisogni, i diritti dei 156.830 residenti nei vari comuni painigiani.

Allo stesso tempo al Governatore e commissario straordinario per la Sanità della Regione Calabria Occhiuto chiediamo di collaborare fattivamente con l’amministrazione Comunale di Palmi, nonché con le varie Associazioni sul territorio, indipendentemente dall’orientamento politico incongruenza, ahinoi, più volte dichiarata durante i comizi elettorali da rappresentanti regionali locali.

Siamo sicuri che Occhiuto sarà il Governatore di tutti i cittadini Calabresi e non solo di chi lo ha votato, per cui confidiamo nel suo intervento, di concerto con la commissaria di Furia, in una rimodulazione del crono programma relativo al nuovo ospedale della Piana dal quale si evincono ulteriori ritardi nell’inizio dei lavori nonché il rafforzamento, in termini di personale e servizi, del Pentimalli di Palmi – basti pensare che al Punto di Primo Intervento è presente un solo medico e due infermieri con le conseguenti ricadute sui turni lavorativi e sull’assistenza offerta – al fine di garantire il diritto alla sanità ai centociquantaseimilaottocentotrenta residenti nella Piana di Gioia Tauro.

Centociquantaseimilaottocentotrenta!

Ultimi Articoli

Incendio Poly2Oil, Ranuccio: «L’interrogazione di Furgiuele è frutto di strumentalizzazione politica»

Il sindaco di Palmi difende le scelte fatte nella fase dell'emergenza post incendio, coerenti con il Piano di protezione civile della città

Mare in Calabria, Goletta Verde: «Inquinato il 60% dei punti campionati»

I dati presentati questa mattina al Costa Viola Yacht Club di Palmi. La referente regionale di Legambiente: «Più della metà delle aree attenzionate è risultata compromessa»

Naufragio di Cutro, il gip emette sei avvisi di conclusione indagini

Risultano indagati quattro finanzieri e due militari della guardia costiera

Successo del progetto “Rewilding” del WWF: nasce un cervo italico in Calabria

Successo dell'iniziativa partita nel 2023 in collaborazione tra WWF Italia, Parco delle Sere e Carabinieri forestali

San Ferdinando, il sindaco Gaetano accoglie con favore le nuove opere nel Porto di  Gioia Tauro

Grande soddisfazione per il completamento di due opere  infrastrutturali all'interno del cluster portuale di Gioia Tauro

Ue, Denis Nesci: «La scelta su Von Der Leyen coerente con il risultato del 9 giugno»

L'europarlamentare di Fdi: «Il nostro paese è un interlocutore imprescindibile e necessario in ambito europeo»

Taurianova, Biasi: «Tolleranza zero contro i furti d’acqua»

Il sindaco avvisa i cittadini che sono iniziati controlli a tappeto in tutto il territorio per risalire a eventuali allacci irregolari