Gioia: Legalità e giustizia nella settimana di “Libriamoci”

L'iniziativa propone ai ragazzi una settimana di letture sul tema della legalità

0
540

E’ partita questa mattina l’iniziativa “Parole di Legalità” curata dalla biblioteca comunale e inserita nel progetto nazionale “Libriamoci”, giunto alla terza edizione.

Il progetto iniziato oggi alla scuola elementare “Eugenio Montale”, vuole proporre ai ragazzi una settimana di letture, laboratori e incontri con gli autori, sul tema della legalità e giustizia.

Gli incontri termineranno venerdì 11 novembre e coinvolgeranno gli istituti scolastici cittadini.

Questa mattina i piccoli studenti della scuola elementare Eugenio Montale hanno preso parte ad un laboratorio creativo dal titolo “Chiama il diritto e risponde il dovere” nell’auditorium dell’istituto.

Durante la settimana è poi previsto un secondo laboratorio creativo curato dagli studenti del Liceo Linguistico “Giovanni Paolo II” dedicato al Piccolo Principe.

Tra gli autori presenti nella settimana di “Libriamoci”, lo scrittore Michele D’Ignazio, l’autrice Ornella Della Libera e lo scrittore Federico Orsida che parlerà ai ragazzi della scuola media Tommaso Campanella di “Luce e l’essenza d’argento”.

Giovedì 27, gli studenti incontreranno il Procuratore della Repubblica di Palmi Ottavio Sferlazza, mentre venerdì 28 il colonnello della Guardia di Finanza Angelo Michele Cascavilla, spiegherà ai ragazzi l’attuale normativa antimafia.

Previsto inoltre un incontro il 7 novembre con Francesco Chirico e Mario Orazio Pennisi dal tema “Ambiente e Legalità” mentre l’8 novembre il tema dell’accoglienza sarà trattato dal Vice Questore della Polizia Pietropaolo Auriemma.

“Il tema scelto quest’anno per l’iniziativa Libriamoci – ha detto il vice sindaco Anna Maria Stanganelli- vuole sensibilizzare i giovani alla legalità per riaffermare il senso dello stato, ma anche il rispetto delle leggi e del vivere civile, ma soprattutto – aggiunge- il rispetto verso l’altro e verso noi stessi, partendo dal presupposto che non possiamo pretendere un diritto se per primi noi non facciamo il nostro dovere”.

L’evento “Libriamoci” terminerà venerdì 11 con un incontro sul bullismo e cyberbullismo, tenuto dal capitano dei carabinieri Gabriele Lombardo