HomeCulturaGioia e Rosarno "A nord di Tangeri"

Gioia e Rosarno “A nord di Tangeri”

Pubblicato il

GIOIA TAURO – La musica di Cataldo Perri e dello squintetto, carica di storia, ritmo e contaminazioni, ha invaso venerdì 16 dicembre, il salone di Palazzo Baldari e ha catturato il pubblico presente al secondo appuntamento del Festival “A Nord di Tangeri”, organizzato dai comuni di Gioia Tauro e Rosarno e cofinanziato dalla Regione Calabria.

Il cantautore calabrese è riuscito anche in questa occasione a combinare alla perfezione la tecnica musicale, la ricerca storica e l’utilizzo degli strumenti della tradizione calabrese, regalando agli ascoltatori uno spettacolo di grandissimo livello.

Il concerto di Cataldo Perri non è l’unica perla di un cartellone studiato nei minimi dettagli e curato in maniera particolare da Tiziana Scarcella e Carmen Lacquaniti.

«La finalità del progetto – ha detto Patrizia Cofone, consigliere comunale di Gioia Tauro, durante la conferenza stampa di presentazione del festival – è quella di valorizzare l’area del Mediterraneo considerando la Calabria non come il sud del mondo, ma come il cuore del Mediterraneo».

Per Elisabetta Tripodi, sindaco di Rosarno “Il festival si sposa alla perfezione con le realtà dei due comuni che si affacciano sul Mediterraneo e interagiscono con tutti i paesi di quell’area».

Il cartellone della manifestazione è ricco di eventi di grandissimo spessore artistico culturale.

Dopo la presentazione del libro “Statale 18” di Mauro Francesco Minervino e il concerto di Cataldo Perri e lo Squintetto sarà la volta, questa sera, del coro polifonico Euterpe che, alle 19, si esibirà a Rosarno nella Chiesa Maria SS. Addolorata (Il 22 lo stesso concerto si terrà nel Duomo di Gioia Tauro). Ci saranno inoltre i concerti dei Mattanza, dei Koralira e dei “Gospel Project”, le mostre fotografiche ” Migrant workers Journey” e “Viaggio nei fondali del Mediterraneo”, la presentazione del libro “Non è un paese per donne” e lo spettacolo letterario – musicale “Vivere per addizione e altri viaggi” con Carmine Abate e Nino Forestieri.

Lucio Rodinò

Ultimi Articoli

Incendio Poly2Oil, il Pd Palmi critico nei confronti di Furgiuele

«Strumentale e sterile la nota stampa con cui si tenta di mettere in cattiva luce la gestione dell'emergenza da parte del sindaco»

Comitato di gestione Autorità portuale, Polimeni subentra a Guerrieri

La formalizzazione del nuovo desinato in rappresentanza del comune gioiese, in occasione della prossima riunione si terrà il prossimo 31 luglio

Il PCI di Polistena punta sulla giovane Scali

Mariacatena Scali è la nuova segretaria della sezione “Gramsci” del Partito Comunista Italiano di...

Incendio Poly2Oil, Ranuccio: «L’interrogazione di Furgiuele è frutto di strumentalizzazione politica»

Il sindaco di Palmi difende le scelte fatte nella fase dell'emergenza post incendio, coerenti con il Piano di protezione civile della città

L’Anpi “Talotta Gullace” ripropone la “Pastasciutta antifascista”

Rievocando la simpatica storia della pastasciutta preparata dalla famiglia Cervi, nel luglio del 1943,...

A Laureana di Borrello prende il via la decima edizione di Calabria Evolutions

Il primo dei due consueti concerti è previsto per mercoledì 24 luglio in piazza Papa Giovanni Paolo II

Reggio, Falcomatà: «Una settimana straordinaria grazie a Sky Sport»

Migliaia le presenze sul Lungomare, soprattutto di giovani. La soddisfazione del vertice della Città Metropolitana: «Calciomercato l’originale ha messo in vetrina le tante eccellenza della nostra terra»