Galatro, due arresti per porto d’armi abusivo

Operazione dei carabinieri della compagnia di Taurianova

Da cacciatori a… prede!

È infatti terminata con due arresti la giornata di caccia di altrettante persone, Rocco Panetta, 76 anni, e Christian Albanese, 35 anni, entrambe di Grotteria.

I due, sabato mattina, si trovavano in una zona tra i comuni di Giffone e Galatro, con armi e munizioni pronti per andare a caccia.

I carabinieri della Stazione di Giffone si trovavano in quella zona ed hanno subito notato i due cacciatori scendere da un’auto, in abbigliamento da caccia e con le armi al seguito.

Hanno così proceduto a identificare le due persone, apprendendo che solo l’uomo più adulto, Panetta, possedeva un porto d’armi, mentre Albanese dal 2011 era sottoposto ad un provvedimento di divieto di detenzione si porto d’arma.

Dopo il controllo i carabinieri hanno lasciato andare i due, seguendoli per verificare che a maneggiare l’arma da sparo fosse realmente Panetta, l’unico tra i due con porto d’armi.

Ma giunti in un luogo abbastanza nascosto, Panetta ha ceduto ad Albanese l’arma, Un semiautomatico calibro 12, e questi avrebbe iniziato a sparare contro gli uccelli in volo.

A quel punto i carabinieri sono intervenuti per disarmare Albanese il quale, insieme a Panetta, è stato dichiarato in stato d’arresto. In particolare, a Panetta è stata contestata la cessione illegale dell’arma e delle munizioni e ad Albanese il porto e l’utilizzo illecito del fucile.

L’arma e le munizioni sono state sequestrate e le due persone sono state portate nelle rispettive abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa del giudizio convalida al Tribunale di Palmi.