Estorsione e ricettazione nella Piana: scatta l’operazione “Trailer Free”

In 7 hanno ricevuto un'ordinanza di custodia cautelare

0
91

Sette persone, residenti tra la Piana di Gioia Tauro ed il Vibonese, sono risultate destinatarie di un’ordinanza cautelare da parte del Gip di Vibo Valentia nell’ambito dell’operazione Trailer Free, coordinata dalla Procura di Vibo.

Gli indagati sono accusati a vario titolo dei reati di estorsione consumata e tentata, con il cosiddetto metodo del “cavallo di ritorno”, ricettazione, detenzione illegale e porto abusivo di arma da fuoco.

La banda avrebbe agito tra la piana di Gioia Tauro e il Vibonese.

Ben 50 militari dell’Arma, nella notte, hanno dato esecuzione al provvedimento cautelare, ed eseguito numerose perquisizioni finalizzate alla ricerca di ulteriore materiale probatorio.

L’indagine 

L’indagine della Procura di Vibo scaturisce dalla denuncia del furto di un rimorchio di autoarticolato, avvenuto nel maggio 2020 a Mileto. Centrale, in fase investigativa, il ruolo di della vittima, che ha fornito piena collaborazione con le Forze dell’Ordine, consentendo agli investigatori una rapida ed efficace attività di riscontro, che ha portato all’identificazione di tutti i presunti responsabili.

In carcere

Pietro Giuseppe Bellocco (cl.1983) residente a Rosarno; Giuseppe Gallo (cl.1978) residente a Rosarno; Rocco Restuccia (cl.1987) residente a Rosarno; Giovanni Sesini (cl.1990) residente a Rosarno; Angelo Bertone (cl.1975) residente a Paravati.

Ai domiciliari

Antonio Cacciola, Domenico Bertone.