HomePoliticaElezioni a Gioia Tauro: le dichiarazioni di Schiavone sull'apparentamento

Elezioni a Gioia Tauro: le dichiarazioni di Schiavone sull’apparentamento

Pubblicato il

Ad ormai una settimana dal voto, Rosario Schiavone rilascia una dichiarazione. Riportiamo fedelmente le parole:

“Ascoltare, analizzare i dati, ragionare, fare degli accordi quando ci sono i presupposti, le condizioni, questo è ‘fare’ politica.
Dopo esserci confrontati con tutto il gruppo di sostenitori insieme a Natina Stillitano, già eletta consigliere comunale ed a tutti gli altri candidati delle liste di Alleanza Gioiese e Tradizione e Innovazione.
Abbiamo inteso rispondere in questi giorni alle richieste d’incontro pervenuteci, sia dei vertici politici di uno schieramento impegnato al ballottaggio, sia direttamente all’altra candidata avversaria.
Il responso delle urne è stato chiaro, come chiara è la posizione terza che abbiamo assunto per tutta la campagna elettorale rispetto alle due candidate ora giunte al ballottaggio.
Abbiamo più volte sottolineato come primo obiettivo del nostro progetto il rinnovamento della classe dirigente e soprattutto del consiglio comunale.
Abbiamo detto che, fermo restando la stima per i candidati a Sindaco, avevamo ed abbiamo grosse perplessità rispetto alle squadre ed ai rispettivi progetti.
Tuttavia, noi crediamo che, avendo conquistato uno spazio molto importante, uno spazio che con un altro sistema elettorale, di tipo proporzionale e non maggioritario con premio di maggioranza, col vecchio sistema per intenderci, ci avrebbe proiettato di diritto al governo della città.
Non possiamo a priori rinunciare all’esercizio di questo mandato, sarebbe un atto di deresponsabilizzazione nei confronti dei tanti elettori che ci hanno votato.
Per come interpretiamo noi la politica, fare finta di non leggere questo dato, fare finta di non accorgerci della parità sostanziale delle due avversarie e quindi del grande peso che abbiamo in questo momento, sarebbe stato da vigliacchi.
Quindi non abbiamo potuto fare a meno di ascoltare e confrontarci.
Alla luce degli incontri che ho avuto, su indirizzo della nostra assemblea congiunta, ho proposto come base per l’avvio di una discussione l’apparentamento, ritenendolo l’unico strumento in grado di poterci fare incidere veramente nel governo della città, che è anche l’unica condizione a cui abbiamo subordinato il nostro sostegno. È finito il tempo degli accordi nei salotti, per noi la politica è fatta solo di atti pubblici e trasparenti.”

Ultimi Articoli

Incendio Poly2Oil Palmi, presentata un’interpellanza parlamentare

Firmatario del documento è il deputato Domenico Furgiuele della Lega, che ha depositato l'atto il 19 luglio

A Laureana di Borrello prende il via la decima edizione di Calabria Evolutions

Il primo dei due consueti concerti è previsto per mercoledì 24 luglio in piazza Papa Giovanni Paolo II

Aeroporto di Reggio, elicottero dei Vigili del Fuoco si ribalta e va in fiamme. Salvi i piloti

L'incidente è avvenuto questo pomeriggio. Attualmente l'Areoporto è chiuso per la messa in sicurezza dell'area

Reggio, Falcomatà: «Una settimana straordinaria grazie a Sky Sport»

Migliaia le presenze sul Lungomare, soprattutto di giovani. La soddisfazione del vertice della Città Metropolitana: «Calciomercato l’originale ha messo in vetrina le tante eccellenza della nostra terra»

San Ferdinando, il sindaco Gaetano accoglie con favore le nuove opere nel Porto di  Gioia Tauro

Grande soddisfazione per il completamento di due opere  infrastrutturali all'interno del cluster portuale di Gioia Tauro

Ue, Denis Nesci: «La scelta su Von Der Leyen coerente con il risultato del 9 giugno»

L'europarlamentare di Fdi: «Il nostro paese è un interlocutore imprescindibile e necessario in ambito europeo»

Taurianova, Biasi: «Tolleranza zero contro i furti d’acqua»

Il sindaco avvisa i cittadini che sono iniziati controlli a tappeto in tutto il territorio per risalire a eventuali allacci irregolari