HomeAmbienteDiscarica "La Zingara", le associazioni del territorio dialogano con le amministrazioni: «No...

Discarica “La Zingara”, le associazioni del territorio dialogano con le amministrazioni: «No alla riapertura del sito»

Pubblicato il

Il Raggruppamento delle Associazioni del Comprensorio “NO DISCARICA”, valutando lo stato di fatto in cui versa la Discarica di località “La Zingara” in Melicuccà, l’esito delle perizie fin qui effettuare, l’elevato rischio che incombe sull’intera area non ancora bonificata, nonché l’intenzione da parte degli organi regionali competenti, attraverso l’approvazione dell’Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata a maggio 2023, di riaprire il sito per attività di ulteriore stoccaggio dei rifiuti, ha inteso interagire direttamente – a protezione della salubrità del territorio e dei cittadini e quale portatore di interesse diffuso – con gli Enti Locali interessati, componenti attive del processo decisionale, ossia i Comuni di Palmi, Bagnara Calabra, S. Eufemia D’Aspromonte, Sinopoli e Melicuccà, al fine di condividere e agevolare la costituzione del Tavolo Tecnico cosi come definito a seguito di convocazione presso la 2^ Commissione Consiliare del Comune di Palmi il 4 Luglio 2023 ed approvato in sede di Consiglio Comunale aperto, tenutosi presso il medesimo Comune in data 25 luglio 2023.

A conclusione degli incontri formalmente intercorsi con le Amministrazioni dei Comuni interessati, che hanno dato vita a confronti schietti e articolati, è emerso, da parte degli interlocutori istituzionali, un chiaro e netto NO alla discarica e un’altrettanta urgente e quantomai impellente esigenza di dare seguito alla bonifica dell’intera area interessata, percepita come una bomba ecologica pronta a esplodere.

I Sindaci si sono mostrati pienamente disponibili e pronti – assieme al Raggruppamento delle Associazioni al quale hanno riconosciuto l’importanza e l’efficacia delle iniziative fin qui svolte – a sollecitare un’azione collettiva che, attraverso il costituendo Tavolo Tecnico, permetta nel più breve tempo possibile di avviare attività mirate di contrasto alle scelte degli organi regionali preposti che non intendono rimodulare le proprie decisioni.

Il Raggruppamento, in tal senso, si autodetermina e partecipa con una chiara e inequivocabile azione collettiva all’attivazione del TAVOLO TECNICO, teso non solo a proteggere e tutelare il nostro ecosistema dalla riapertura della discarica nonché a reclamare con forza la bonifica dei siti inquinati ma, altresì, a definire e condividere con le Amministrazioni locali le soluzioni più virtuose e affidabili per una gestione più oculata e moderna del ciclo dei rifiuti.

Raggruppamento delle Associazioni

del Comprensorio NO DISCARICA

Ultimi Articoli

Felici & Conflenti, dal 23 luglio la festa di comunità più grande della Calabria dedicata al patrimonio coreutico e musicale

Prime tre giornate tra natura, incontri e formazione. Ospiti di rilievo Mimmo Lucano, Vito Teti, Giuseppe Smorto e Massimiliano Capalbo

I Negramaro chiudono la tappa palmese dell’RDS Summer Festival 2024

Sul palco anche Irama. Piazza I Maggio piena per l'evento musicale

Incendio di Palmi, Arpacal installa un’altra centralina a Taurianova

Il sindaco Biasi ringrazia per la prontezza: «Siamo con i cittadini che chiedono trasparenza per trattare l’allarme senza generare inutili allarmismi»

Oppido, aumento della Tari. L’opposizione insorge in aula: «Inaccettabile la scelta dell’amministrazione»

Il consigliere Margherita Mazzeo critica anche la scelta di nomina di un assessore tecnico esterno

A Palmi il Tavolo tecnico sulla questione discarica di Melicuccà

All'ordine del giorno, l'attività di travaso del materiale già stoccato dal vecchio al nuovo sito

Polistena, l’ANPI discute su energia e ambiente

Un dibattito “contro il degrado e lo sfruttamento del nostro territorio naturale, della nostra...

Inquinamento mare, il Comune di S. Ferdinando promuove un’azione legale

L'avvocato Daniela Addis, tra i massimi esperti in Italia in materia di ambiente e diritto del mare, ha ricevuto l'incarico dal sindaco Luca Gaetano