Crisi al Porto, il Prefetto ha incontrato i lavoratori

Massima attenzione su tutte le fasi della trattativa tra Msc e Contship che potrebbe giungere a "una composizione bonaria"

L'incontro col Prefetto all'Autorità portuale
L'incontro col Prefetto all'Autorità portuale

E’ finito pochi minuti fa l’incontro all’Autorità portuale di Gioia Tauro tra il Prefetto Michele Di Bari, le organizzazioni sindacali e un gruppo di portuali.

La riunione era stata programmata quando ancora le attività erano bloccate.

British il buon caffè della Piana Ape maia il buon caffè della Piana

Il Prefetto ha voluto ugualmente confrontarsi con i lavoratori come aveva promesso subito dopo la riunione ministeriale di martedì scorso.

La trattativa

L’Autorità portuale

Il Prefetto ha lasciato intendere che c’è la possibilità che la trattativa tra Contship ed Msc, per il controllo di Mct (l’azienda terminalista al Porto) potrebbe giungere “a una composizione bonaria”.

Tutti gli sforzi del ministro Toninelli, della Prefettura e dell’Autorità Portuale sono indirizzati al raggiungimento di quel risultato.

Di Bari ha spiegato che il blocco aveva creato un problema importante.

Ha aggiunto che la decisione di riprendere l’attività ha molto aiutato la ripartenza della trattativa tra i due gruppi.

Il Prefetto ha infine tranquillizzato i portuali sul fatto che la Prefettura seguirà ogni piccolo passo e verificherà che tutti gli accordi siano indirizzati al mantenimento dei posti di lavoro e al rilancio del porto.

Le aziende dell’indotto

Per le ditte dell’indotto è intervenuto Gualtiero Tarantino.

L’imprenditore gioiese ha espresso solidarietà ai portuali ma ha aggiunto che gli 8 giorni di sciopero hanno creato enormi problemi a tutte le aziende che fanno lavorare altre 1500 persone.

Tre gru al porto di Gioia Tauro
Tre gru al porto di Gioia Tauro

Tarantino si è detto inoltre preoccupato dal fatto che al termine della trattativa per il controllo di Mct, Msc potrebbe diventare l’unico interlocutore sia come terminalista che come armatore.

“Avremmo gradito – ha concluso Tarantino – che a Gioia Tauro ci fosse un terminal con più soggetti che lavorano come linee di navigazione.

La ripartenza

A sancire anche simbolicamente la fine dello sciopero è stata questa mattina la partenza della Msc New York.

La nave porta container ha lasciato la banchina gioiese dopo 10 giorni.

Era stata bloccata dalla protesta mercoledì 13 febbraio.