Bellofiore su omicidio Priolo: “Un segnale grave che rischia di trascinare Gioia in un baratro”

0
345
Renato Bellofiore

Rieviamo e pubblichiamo il comunicato stampa diffuso dal sindaco di Gioia Tauro Renato Bellofiore a seguito dell’omicidio di Vincenzo Priolo, avvenuto stamattina a Gioia Tauro:

Renato Bellofiore, sindaco di Gioia Tauro

A nome del Sindaco di Gioia Tauro e di tutta l’Amministrazione Comunale si esprime sconcerto e grave preoccupazione per il gravissimo evento delittuoso della giornata di oggi.
Una così inaudita manifestazione di violenza – che ha visto commettere un omicidio in pieno giorno e in una strada ad altissima concentrazione di traffico –è un segnale molto grave che rischia di trascinare Gioia Tauro in un baratro dal quale potrebbe essere difficile  ritornare indietro e che non può che essere condannato con forza .
Quello di oggi è un segnale inquietante che ha violentato la tranquillità di tutti cittadini e che evidenzia il profondo degrado morale di chi – usando le armi della prevaricazione e con sfrontatezza e noncuranza – viola il valore incommensurabile della vita umana, la democrazia, le basilari leggi di civiltà di un paese democratico.
Nell’esprimere la massima fiducia alle Forze dell’Ordine ed alla magistratura per l’attività che stanno svolgendo , non posso esimermi dal chiedere a tutte le forze democratiche e civili e, naturalmente , a tutti i cittadini di Gioia Tauro, di reagire con la forza e la dignità che sono necessarie in questo tristissimo momento.
Nei prossimi giorni chiederò ufficialmente al Prefetto di Reggio Calabria ed al Ministro dell’Interno una maggiore presenza numerica di forze dell’ordine sul territorio ed interventi mirati che garantiscano massima vigilanza e sicurezza su tutto il territorio comunale.
E’ necessaria, in questo momento una forte assunzione  di responsabilità da parte di tutte le istituzioni democratiche perché testimonino con fatti concreti il disprezzo e lo sdegno morale verso chi commette tali atti di barbarie.

Il Sindaco di Gioia Tauro
avv. Renato Bellofiore