HomeCulturaAl Parco dei Tauriani di Palmi la rievocazione storica degli "Echi Templari"

Al Parco dei Tauriani di Palmi la rievocazione storica degli “Echi Templari”

Pubblicato il

Si svolgerà lunedì 1 e martedì 2 agosto, presso il Parco archeologico dei Tauriani di Palmi, una rievocazione storica medioevale con focus sui Templari dal titolo “Echi Templari”.

L’evento è promosso dalla Commenda San Fantino dell’Ordine Equestre di San Bernardo, un Ordine cavalleresco presente in tutta Italia con diverse Commende.

La Commenda di Palmi prende il nome da San Fantino, nato nel 294 d.C. a Taureana di Palmi, ove è ubicata la «Cripta di San Fantino», luogo di culto cristiano più antico della Calabria. Ma, principalmente, il nome è dovuto al legame tra questo luogo sacro e la storia dei Cavalieri del Tempio, la cui presenza a San Fantino è emersa da recentissimi studi. Per tali motivi, la Commenda, tra i diversi obiettivi che persegue, si prefigge anche la ricerca storica e la valorizzazione del patrimonio archeologico riconducibile a San Fantino.

La cornice dell’evento è il suggestivo Parco Archeologico dei Tauriani che presenta due casi unici: le testimonianze del popolo dei Tauriani e la cripta di San Fantino, identificato come il più antico Santo della regione.

Il parco è gestito dai volontari del Movimento Culturale San Fantino, che da decenni è impegnato al recupero e alla valorizzazione di questo importante luogo, patrimonio dell’umanità.

Sponsor ufficiale dell’evento sarà Capo Sperone Resort di Giuseppe Di Francia, professionista nella creazione di eventi, mentre la rievocazione storica sarà a cura dell’associazione Itineraria Bruttii Onlus che da anni si occupa della valorizzazione dei beni culturali della Calabria con mostre, docufilm, archeologia sperimentale e vari eventi tra i quali, nella fattispecie, living history a tema medievale. Saranno presenti, inoltre, le associazioni Musica Historica di Grottaglie, Legione Gladius di Catanzaro, Emergenti Visioni di Cosenza e Trischine di Taverna.

Il programma dell’evento prevede due giorni con allestimenti di mostre (“Tortura” e “Templari”), rievocazioni storiche (donna Canfora, San Fantino, San Bernardo di Chiaravalle), cortei e combattimenti di Templari, laboratori di tiro con l’arco, musiche medievali, spettacoli con giochi di fuoco, pietanze e dolci medievali.

Contestualmente all’evento, inoltre, ci sarà la presentazione del libro di Domenico Bagalà, “San Fantino e Tauriana – Un viaggio in una storia sconosciuta”, dove il percorso narrativo porterà a conoscere il popolo dei Tauriani, le origini del cristianesimo, l’insediamento monastico di San Fantino, con una finestra sulla misteriosa presenza dei Cavalieri del Tempio e molto altro.

È questa grande festa di storia alla quale vi invitiamo a partecipare.

Ultimi Articoli

Alla Sala Consiliare del Comune di Palmi la presentazione dell’ultimo libro del prof. Attilio Scarcella

Mostra d’arte e musica per celebrare la figura femminile

Palmi, la Metrocity investe sul Monte Sant’Elia: finanziato progetto di quasi 100mila euro

Versace e Ranuccio: «Riqualificazione ambientale e valorizzazione in chiave turistica»

Cittanova, un ricco cartellone di eventi per le festività natalizie

Numerosi gli eventi programmati dal comitato spontaneo "Cittanova in festa"

Alla Sala Consiliare del Comune di Palmi la presentazione dell’ultimo libro del prof. Attilio Scarcella

Mostra d’arte e musica per celebrare la figura femminile

Reggio Calabria città che accoglie: tutto pronto per il Festival delle migrazioni

Presentato a Palazzo Alvaro il programma dell'evento che dal 5 all'8 dicembre coinvolgerà sette Comuni del territorio metropolitano