“Adotta un sentiero”: al via l’iniziativa dell’Ente Parco d’Aspromonte

L'iniziativa è promossa d Ente Parco, CAI, GEA e Guide Ufficiali

0
129

Alle associazioni escursionistiche e naturalistiche, storicamente operanti nel territorio, l’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte ha affidato la manutenzione “leggera” dei sentieri con l’iniziativa “Adotta un sentiero del Parco”.

Oltre 230 chilometri di reste sentieristica conferite alla cura delle associazioni, nell’ambito delle attività volute dall’Ente per la conservazione e la tutela delle risorse ambientali e della qualificazione della rete sentieristica e dei percorsi naturalistici promossi dal Parco in applicazione della Legge Quadro sulle aree protette n°394/91 e in esecuzione del Regolamento per la fruizione e la gestione della rete dei sentieri dell’Aspromonte.

Le associazioni che hanno risposto alla manifestazione di interesse promossa dall’Ente Parco, CAI, GEA e Guide Ufficiali, dovranno, tra le altre, effettuare azioni di prevenzione e monitoraggio delle condizioni del tracciato al fine di prevenire il degrado ed atti di danneggiamento, il controllo e la verifica delle condizioni di accessibilità e percorribilità dell’intero percorso adottato; interventi di manutenzione leggera; attività di informazione ed educazione alla corretta fruizione dei sentieri e delle aree protette; segnalazioni nel caso di assenza di segnaletica verticale e di cartellonistica informativa, di danneggiamenti e atti vandalici; attività di promozione dei sentieri adottati.

I sentieri rappresentano l’infrastruttura più importante per la corretta fruizione dell’Area Protetta e la sua valorizzazione in chiave turistica. Sono sempre più numerosi gli escursionisti, i turisti, gli appassionati di montagna, provenienti dall’Italia e dall’Europa, che percorrono sentieri, rivitalizzando il tessuto sociale ed economico dei territori attraversati ed enfatizzando qualità e patrimonio delle comunità locali e dell’intero Parco dell’Aspromonte.