Volley, la Jolly Cinquefrondi si affida a mister Albanese

L'allenatore è già concentrato sul campionato: "Sfida dura ma avvincente"

0
124

La Pallavolo Jolly Cinquefrondi ha sciolto le riserve individuando in mister Salvatore Albanese l’allenatore per la stagione 2024/25 del prossimo campionato femminile di serie C. Un gradito ritorno per l’allenatore cinquefrondese che riveste i panni della direzione della squadra dopo aver regalato, negli ultimi 5 anni, due promozioni dalla C alla B femminile alle vicine Polistena e Gioiosa Jonica affrontando altrettanti campionati nei gironi nazionali. Mister “Ciccillo”, come da tutti simpaticamente conosciuto, 55 anni, architetto, è però un veterano di questo sport avendo esordito quasi un quarto di secolo fa (stagione 2001-2002) proprio sulla panchina della Jolly guidando le formazioni under 13 ed under 15 e la squadra di Prima Divisione femminile. Quindi, nel 2003-2004, è arrivata la vittoria del campionato con la promozione in serie D per poi ritrovarsi in serie C l’anno successivo. Dopo aver conquistato anche la prima Coppa Calabria nella storia della Jolly si è aperta per il mister la trafila da allenatore di diverse squadre tra cui Polistena, Melicucco, Villa San Giovanni fino all’approdo a Gioiosa Jonica dove è riuscito nell’impresa di far approdare il roster dalla C alla B per un salto di categoria atteso da oltre vent’anni. La scorsa stagione mister Albanese al timone della Sensation ha ottenuto un dignitosissimo ottavo posto tra i cadetti confermando la permanenza della squadra anche per la stagione successiva. A lui la Jolly ha affidato la guida della prima squadra femminile, ma anche la direzione tecnica dell’intero settore giovanile, in attesa che maturino i tempi di mercato fondamentali per la società per comporre un team competitivo che possa affrontare le nuove sfide che attendono la categoria. «Sono molto contento di ritornare a Cinquefrondi, la mia città, per affrontare un campionato lungo con 20 squadre di realtà anche importanti: Paola, Vibo, Lamezia solo per citarne alcune. Credo sarà dura ma avvincente – ha detto il mister ad InquietoNotizie.it – perché tante formazioni si stanno attrezzando per fare il salto di categoria. Noi dovremmo fare un campionato ai nostri livelli per cercare di uscire dal circuito regionale e tornare, quanto prima, a giocare campionati di livello nazionale. Per quanto al mercato, insieme alla società e staff tecnico stiamo valutando l’innesto di giocatrici di livello per comporre, con le pedine giuste, una squadra competitiva. Perché lottare e vincere per la propria città non ha paragoni».