Taureana: Domani l’ultima serata del presepe vivente

0
325

Riceviamo e pubblichiamo:
Si avvia alla conclusione la seconda edizione del Presepe Vivente della Pace organizzato dalla parrocchia di “San Fantino”, in Taureana di Palmi.

Il primo giorno lo scorso 23 dicembre è stato caratterizzato dall’ arrivo direttamente da Betlemme di una preziosissima effige di Gesù Bambino, donata alla Parrocchia da una famiglia che per scelta ha voluto mantenersi anonima.

Questa prima di essere portata a Taureana, è stata posata sulla Mangiatoia dove secondo la tradizione è nato Gesù. Tra i visitatori vi sono stati la prima sera il Vescovo della diocesi che ha elogiato il lavoro della Parrocchia guidata da don Vittorio Castagna.

Parrocchia unita come deve essere una famiglia. Proprio partendo dalla Famiglia, il Vescovo ha voluto dire ai presenti che la pace nasce dall’unità della Famiglia come l’ha voluta Gesù.

Il lavoro impeccabile del comitato “ Maria ss.ma dall’ alto mare guidato dal presidente Rosario Gentile, ha creato un’atmosfera sia di preghiera che di festa in tutti i partecipanti, notata e sottolineata da mons. Silvio Mesiti, il 30 sera durante la seconda serata, disturbata dalla pioggia non continua, ma che non ha fermato i giovani e i ragazzi della della parrocchia nella loro voglia di costruire sempre di più qualcosa di positivo per la Città. Il 30, simbolicamente a mons. Mesiti, sono stati consegnati i giocattoli che i parrocchiani hanno voluto donare per i figli dei carcerati o vittime della violenza.

L’ultima serata sarà il 6 gennaio, solennità dell’ Epifania. Il tutto avrà inizio con la Santa Messa alle ore 17, e poi verso le ore 19, i cavalieri di San Fantino, arriveranno con i Cavalli come Magi per portare non oro, incenso e mirra, ma le preghiere scritte dai visitatori del presepe e poste sull’ albero della Pace.