Sp29, Fazzolari chiede interventi risolutivi

Il sindaco di Varapodio non si accontenta dei lavori effettuati dalla Città metropolitana

0
839

Riceviamo e pubblichiamo:

Il grave pericolo che si protrae nella strada Sp 29 collegante Varapodio ad Amato, è oramai cosa nota.

Pochi giorni fa il Sindaco di Varapodio aveva inviato una lettera al dirigente del settore viabilità della Città Metropolitana di Reggio Calabria, in copia conoscenza anche al Procuratore della Repubblica di Palmi e al Comandate locale della stazione dei Carabinieri.

L’interesse della Città Metropolitana c’è stato, provvedendo immediatamente a procedere con il risanamento del muro ceduto con le piogge torrenziali che occupava gran parte della carreggiata e parte delle buche presenti in quel tratto stradale.

Il sindaco prosegue con un plauso per l’intervento, rimanendo critico sulle condizioni avverse in cui si trova l’intero tratto stradale.

Ha dichiarato Fazzolari: «il problema è stato risolto in parte, le condizioni sono ancora disastrose, i nostri cittadini non possono rischiare la vita per una strada che presenta delle voragini e dei rischi in caso di piogge, io continuerò a battermi fino quando non verrano presi dei provvedimenti concreti».

È chiara dunque la Posizione del primo cittadino del paese pianigiano, che rimane saldo sulla sua linea di pensiero.

Continuando nell’ipotesi che per tutelare la pubblica incolumità è ancora pronto ad attivare i poteri sostitutivi, facendo un’ordinanza contingibile ed urgente, come annunciato precedentemente, in modo d’autorizzare una ditta di sua fiducia ad intervenire per eliminare completamente tutte le criticità presenti, addebitando alla Metro City, le relative spese.

La strada provinciale 29