Sono due fratelli palmesi i finalisti di StartCup Calabria 2018

Matteo e Vincenzo Genovese fanno parte del team "FisioIng", classificatosi terzo nella scorsa edizione regionale del contest dedicato alle Start Up

Si chiamano Matteo e Vincenzo Genovese, sono nati e cresciuti a Palmi e sono due giovani “startupper” che grazie ad un lungo lavoro ed un costante studio, hanno conquistato il biglietto d’accesso alle fasi nazionali di StartCup.

“FisioIng” è il nome del team di cui i fratelli Genovese fanno parte, classificatosi terzo alla scorsa edizione della StartCup Calabria.

British Scrivici Ape maia Dolce aroma

Matteo e Vincenzo Genovese, spiegando il loro progetto, hanno detto: «Abbiamo constatato la mancanza di un macchinario per una raccolta globale nell’analisi posturale. Così abbiamo creato un team di ingegneri e realizzato  un concept che sopperisse a tale mancanza. È stato bello poter pensare a qualcosa da realizzare, alla possibilità creare qualcosa di nuovo e sentirsi dire da una commissione di esperti che la nostra è un’idea che vale. Abbiamo provato a partecipare alla StartCup sapendo di doverci misurare anche con gruppi con brevetti già approvati e con anni di ricerca alle spalle. Siamo agli albori del nostro progetto, continueremo a lavorare per migliorarlo e farci trovare pronti».

E ancora: «Questa terra soffre la piaga dell’emigrazione intellettuale. Ma ora vediamo  nuove opportunità per la Calabria, una nuova prospettiva. Anche grazie al progetto Calabria innova ed ai finanziamenti Regionali per la creazione di nuove realtà imprenditoriali. La nostra vittoria è stata inaspettata, e siamo fieri di poter rappresentare il comune di Palmi alla gara nazionale che si terrà a Verona».

Giovedì scorso, a palazzo San Nicola, il sindaco Giuseppe Ranuccio, l’assessore alla cultura Wladimiro Maisano ed il presidente del Consiglio comunale Salvatore Celi, hanno consegnato un riconoscimento ai due fratelli.

«Un momento di orgoglio per tutta la città – ha detto il presidente del consiglio comunale Salvatore Celi – un momento che ci consente di mandare un messaggio positivo a tutti i giovani. L’impegno, la predisposizione al lavoro di squadra, e le menti brillanti di questi ragazzi ci consentono di guardare con ottimismo al futuro».

«La cosa estremamente positiva del lavoro di Matteo e Vincenzo, esempi positivi del nostro territorio, è la testimonianza che qualcosa può nascere nella nostra terra – ha spiegato l’assessore Wladimiro Maisano – una risorsa culturale, una visione nuova che può nascere, crescere, svilupparsi e prodursi nel nostro territorio».

«Questi due ragazzi hanno dato un contributo alla scienza e lustro alla città di Palmi – ha spiegato il sindaco Giuseppe Ranuccio – questo è un momento che ci consente di mandare un messaggio positivo, testimoniando che qualcosa di grande e sano può nascere nella nostra terra. Oggi, grazie all’impegno dei fratelli Matteo e Vincenzo Genovese, si parlerà di due giovani eccellenti, che hanno intrapreso una strada sulla quale è fondamentale la collaborazione e la sinergia, fattori assolutamente positivi. Il nostro patrimonio è fatto anche di menti fervide ed attive che ci consentono di guardare con ottimismo ad un futuro di cui stiamo gettando le basi».

The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab