HomeCronacaSicurezza nella Piana, le attività della Polizia di Gioia Tauro

Sicurezza nella Piana, le attività della Polizia di Gioia Tauro

Pubblicato il

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato di Polizia di Gioia Tauro hanno eseguito due rilevanti attività nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione dei reati.
Nel primo caso, i poliziotti hanno eseguito una misura di custodia cautelare a carico di un soggetto responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia e minacce aggravate. Il provvedimento, scaturito da un intervento delle Volanti ad esito del quale è stato avviato il cosiddetto  “Codice Rosso”, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Palmi, ha consentito di accertare la realizzazione di condotte vessatorie e violente nei confronti dei familiari dell’uomo.
La seconda attività svolta dal personale della Polizia di Stato ha portato all’arresto di due individui di Rosarno, colti in flagranza del reato di evasione dagli arresti domiciliari. I due, che erano stati arrestati appena pochi giorni prima in flagranza dei reati di detenzione e spaccio di  sostanze stupefacenti, sono stati nuovamente sottoposti ad arresto ed accompagnati nelle rispettive abitazioni.

Ultimi Articoli

Guardia giurata palmese accusata di atti persecutori, il gip decide l’archiviazione

L'uomo era difeso dagli avvocati Mimma Sprizzi, Pasquale Aquino e Antonio Papalia

Polistena Futura denuncia: «Termosifoni spenti nelle scuole. Dov’è il sindaco?»

Il gruppo consiliare di opposizione punta il dito anche contro la mancata nomina degli assistenti ai disabili

Esplosione mortale a Bagnara: una fiamma ossidrica potrebbe essere all’origine dello scoppio

Lo scoppio potrebbe essere stato provocato da una scintilla sprigionata da una fiamma ossidrica

25 novembre, dal “Pizi” di Palmi un forte “no” alla violenza sulle donne

Il “Pizi” fa sentire forte e chiaro il suo “no” alla violenza contro le...

Guardia giurata palmese accusata di atti persecutori, il gip decide l’archiviazione

L'uomo era difeso dagli avvocati Mimma Sprizzi, Pasquale Aquino e Antonio Papalia

Esplosione mortale a Bagnara: una fiamma ossidrica potrebbe essere all’origine dello scoppio

Lo scoppio potrebbe essere stato provocato da una scintilla sprigionata da una fiamma ossidrica

Detenzione illegale di armi e munizioni: arrestato 28enne reggino

Denunciato invece un 52enne per gli stessi reati