HomeSportSerie B, deferiti la Reggina Calcio ed il presidente Luca Gallo

Serie B, deferiti la Reggina Calcio ed il presidente Luca Gallo

Pubblicato il

La Reggina è stata deferita per il mancato versamento nei limiti previsti delle ritenute Irpef e dei contributi Inps riguardanti gli emolumenti dei tesserati nel periodo luglio-ottobre 2021.

Questo potrebbe portare a 2 punti di penalizzazione nella classifica di Serie B.

In seguito alla segnalazione della Covisoc, il Procuratore Federale ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare gli Amministratori unici e legali rappresentante pro-tempore della Reggina, Luca Gallo.

È quanto si apprende dal comunicato diramato dalla FIGC: “Per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto deposito della fideiussione bancaria a prima richiesta dell’importo di euro (600mila per la Reggina, 800mila per il Varese) nei termini stabiliti dalla normativa federale”.

Il dispositivo:

Il Procuratore Federale, a seguito di segnalazione della Co.Vi.So.C., ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare:

  • Sig. GALLO LUCA, Amministratore unico e legale rappresentante pro-tempore della società Reggina 1914 S.r.l., all’epoca dei fatti:per rispondere della violazione di cui all’ art. 4, comma 1, del C.G.S. e 33, comma 4, del C.G.S. in relazione a quanto previsto dai Comunicati Ufficiali nn 131/A del 21 dicembre 2021 e 154/A del 31 gennaio 2022:per aver violato i doveri di lealtà probità e correttezza, in ordine al mancato versamento, entro il termine del 16 febbraio 2022, delle ritenute Irpef riguardanti gli emolumenti dovuti ai tesserati per il periodo marzo-ottobre 2021 e dei contributi INPS riguardanti gli emolumenti dovuti ai tesserati per il periodo luglio-ottobre 2021, e comunque per non aver comunicato alla Co.Vi.So.C, entro lo stesso termine, l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi INPS sopra indicati. In relazione a poteri e funzioni dello stesso, risultanti dagli atti acquisiti come trasmessi dalla Lega competente e ai periodi di svolgimento degli stessi.
  • La Società REGGINA1914 S.r.l.:
    per la violazione dell’art. 6, comma 1, del C.G.S.:per rispondere a titolo di responsabilità diretta, per il comportamento posto in essere dal sig. Gallo Luca, Amministratore Unico e legale rappresentante pro-tempore della società Reggina 1914 S.r.l., all’epoca dei fatti:per la violazione dell’art. 33, comma 4, del C.G.S.:per rispondere a titolo di responsabilità propria per aver violato i doveri di lealtà probità e correttezza, in ordine al mancato versamento, entro il termine del 16 febbraio 2022, delle ritenute Irpef riguardanti gli emolumenti dovuti ai tesserati per il periodo marzo-ottobre 2021 e dei contributi Inps riguardanti gli emolumenti dovuti ai tesserati per il periodo luglio- ottobre 2021, e comunque per non aver documentato alla Co.Vi.So.C., entro lo stesso termine, l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Inps sopra indicati.

Ultimi Articoli

Avviati lavori nella tratta Palmi-Taureana, Sorbilli e Palmisano: «Estremamente soddisfatti»

La nota dei Consiglieri Sorbilli e Palmisano sull'avvio dei lavori di messa in sicurezza della tratta Palmi-Taureana

Alla Sala Consiliare del Comune di Palmi la presentazione dell’ultimo libro del prof. Attilio Scarcella

Mostra d’arte e musica per celebrare la figura femminile

Palmi, la Metrocity investe sul Monte Sant’Elia: finanziato progetto di quasi 100mila euro

Versace e Ranuccio: «Riqualificazione ambientale e valorizzazione in chiave turistica»

Volley, strepitosa OmiFer Palmi: annichilisce la corazzata Tuscania vincendo in trasferta per 3-0

Prossima partita contro la Wow Green House Aversa

Calcio, Palmese a ritmo di “Tango”: 3-2 all’Archi in rimonta

Prossima partita il 4 dicembre al "Lopresti" di Palmi contro la Vigor Lamezia

Omifer Palmi, contro Tuscania partita da “bollino rosso”

L' Omifer Palmi dovrà affrontare al Palasport di Montefiascone la corazzata Maury’s Com Cavi Tuscania