SENSI, riparte la stagione teatrale a Polistena

0
36

Domenica 28 novembre presso l’Auditorium comunale di Polistena riparte la Stagione Teatrale della Piana 2021/2022.

SENSI, questo il nome dato alla stagione dall’organizzazione DRACMA, Centro sperimentale d’arti sceniche, con la collaborazione delle associazioni Arte che parla, Radio Eco Sud  e il sostegno della Regione Calabria e il comune di Polistena.

SENSI vuole essere una proposta di ripartenza, concepita guardando ad un pubblico “nuovo”, non più semplicemente “spettatore”, ma comunità. Anche per questo motivo, la compagnia DRACMA ha deciso di legare le proposte del Teatro Famiglie (giunto alla 6a edizione) agli spettacoli rivolti ad un pubblico adulto, costruendo una programmazione di 13 spettacoli, 7 serali e 6 pomeridiani. 

Le opere selezionate, pluripremiate e riconosciute dalla critica nazionale, portano in teatro la magia, le contraddizioni, le gioie, le ingiustizie, gli atti d’amore che ogni giorno il mondo “di fuori” ci offre e ne fanno materia drammaturgica, una sorta di cassetta degli attrezzi, accessibile a tutti, che permetta di leggere l’oggi. Storie e temi che spaziano dall’economia al rispetto delle diversità, dal racconto di umili e coraggiosi atti di resistenza alla cura della memoria e della persona, dalla magia della scoperta all’elogio dell’umanità.

Storie narrate attraverso “nuovi volti” del teatro contemporaneo nazionale ed espressioni artistiche del sud, tra queste la compagnia ALDES di Roberto Castello (Toscana), Carmentalia (Lazio), La confraternita del Chianti (Lombardia), TeatriAlchemici, Clan degli attori e Nutrimenti Terrestri (Sicilia), Pars construens (Emilia Romagna), le compagnie calabresi Teatrop, Confine Incerto e Dracma, e alcune eccellenze del teatro per ragazzi: Giallo Mare Minimal Teatro (Toscana), Principio Attivo Teatro e Factory Compagnia transadriatica (Puglia).

DRACMA, inoltre, con l’obiettivo di formare nuovi pubblici ed educare i più giovani alla visione teatrale, ha legato la stagione teatrale ad una nuova edizione di “Aiutami a dire Teatro“, progetto integrato sperimentale di accompagnamento, tutoraggio e incentivazione alla fruizione teatrale giunto alla terza edizione. Il teatro entra così nelle scuole del territorio con una proposta di spettacoli e laboratori ad alto valore pedagogico e con tematiche di stretta urgenza: identità di genere, partecipazione civica e attivismo, riscaldamento globale, dieta mediterranea e stili di vita sani.

SENSI si presenta quindi come un’esperienza teatrale che riavvicina le comunità del territorio all’arte e alla cultura all’insegna della ripartenza e di una nuova e più consapevole socialità.