San Giorgio Morgeto: le prime dichiarazioni del neo sindaco Valerioti

Pulizia delle strade, illuminazione pubblica e acqua sono le priorità del nuovo primo cittadino dopo l’insediamento.

0
473

Con 1181 preferenze Salvatore Valerioti è stato eletto sindaco di San Giorgio Morgeto.

Sostenuto dal circolo del Pd del paese, la lista di Valerioti “Obiettivo Comune” ha battuto il candidato avversario Andrea Carpentiere, che con la formazione “Sempre Insieme” ha incassato 825 voti.

“ San Giorgio è un gioiellino di paese, una bomboniera- ha detto Valerioti – ha un centro storico bellissimo che ha però bisogno di profondi ritocchi. Oggi – ha proseguito – trovo un paese non organizzato; abbiamo problemi seri rispetto ai quali l’amministrazione uscente è stata totalmente inadempiente”.

Il neo sindaco, parla di “vera rivoluzione” a livello elettorale per il sostegno avuto, con uno scarto di quasi 400 voti sull’avversario, un risultato che va “oltre le aspettative, nonché segnale del cambiamento che l’elettorato voleva”.

Viabilità, riordino del centro storico e bisogni primari dei cittadini. Sono queste alcune delle priorità che si impone Valerioti, definendole come “risposte forti da dare ai cittadini”. Pulizia delle strade, illuminazione pubblica, acqua, sono le prime attività che si prefigge il nuovo primo cittadino dopo l’insediamento.

“La nostra è stata una campagna elettorale tranquilla e propositiva- ha raccontato Valerioti – priva di polemiche per quanto ci riguarda, non siamo caduti nelle trappole che ci venivano quotidianamente somministrate. Diversi e pesanti sono stati gli attacchi, perlopiù polemici che abbiamo vissuto e abbiamo visto dagli avversari un campagna elettorale personalizzata, mentre – conclude- la nostra si è differenziata per essere stata molto propositiva e l’elettorato se ne è reso conto”.