Rosarno: Saccomanno interroga sindaco e maggioranza

0
423
Giacomo Saccomanno
Giacomo Saccomanno

ROSARNO – Torna a tenere banco in città la lettera minatoria inviata da Rocco Pesce (detenuto nel carcere di Opera) ad Elisabetta Tripodi (primo cittadino rosarnese) alla fine dell’estate 2011. A riportare in auge l’episodio ci ha pensato Giacomo Saccomanno, consigliere di “Grande Sud” che, all’indomani della partecipazione della Tripodi ad “Avviso Pubblico” (manifestazione nazionale tenutasi a Padova dal 25 al 27 ottobre scorso), ha espresso il proprio disappunto per alcune dichiarazioni, rilasciate alla stampa dalla donna, ritenute dallo stesso «non veritiere».

Saccomanno pretenderebbe dall’amministratrice piddiina un chiarimento pubblico su tre punti precisi: le ragioni della «mancata costituzione di parte civile nei confronti di Rocco Pesce», da parte di questa amministrazione, «pur essendoci una deliberazione del consiglio comunale (periodo 2003/05), mai revocata, che obbligherebbe la giunta comunale a fare ciò in tutti i processi di ‘ndrangheta» riguardanti Rosarno;

Il ruolo di questa giunta per ciò che attiene l’utilizzo e la concessione dei beni confiscati alle cosche: «attività e atti posti in essere», dall’insediamento di questa giunta di centrosinistra «riguardo all’utilizzo ed alla concessione  dei beni» oltre alla resa pubblica «di nomi e ruoli dei soggetti che dal 2003 al 2010, a detta della Tripodi, non avrebbero portato avanti le pratiche relative ai beni acquisiti dal comune».

L’esponente di “Grande Sud”, infine, dopo aver chiesto, provocatoriamente, il calcolo complessivo di «minuti, ore e giorni passati dal sindaco in comune nei suoi quasi 2 anni di amministrazione» invitandola a fare, subito dopo, il conteggio delle ore passate invece «in giro per l’Italia a convegni e tavole rotonde» ha chiuso l’elenco dei quesiti con una richiesta molto cara ai facebookiani medmei: l’elenco «di quei componenti della maggioranza che “minerebbero” la durata della stessa esperienza amministrativa tripodiana».

Francesco Comandè