Rizziconi, un uomo tenta il suicidio. Salvato dai carabinieri

carabinieri

Lo hanno trovato al quinto piano della casa di riposo in cui si trovava, in stato d’ebbrezza ed in preda ad un forte stato depressivo. Forse l’uomo, un 45enne rumeno, stava meditato di farla finita e solo il lungo intervento di mediazione dei carabinieri ha permesso di evitare il peggio.

I fatti sono successi ieri sera a Rizziconi, cittadina pianigiana in cui risiede l’uomo che si trovava ai domiciliari in una casa di riposo del luogo.

La chiamata d’emergenza ai carabinieri è giunta attraverso il braccialetto elettronico che l’uomo aveva al polso; i militari sono giunti subito sul posto ed hanno cercato il 45enne in tutta la struttura, senza però riuscire a trovarlo.

Solo le sue grida, provenienti dall’ultimo piano della casa di riposo, hanno permesso ai militari di trovare l’uomo, che si trovava al quinto piano, seduto sul cornicione. Era in evidente stato d’ebbrezza dovuto all’abuso di alcolici, ed in preda ad un forte stato depressivo.

I militari dell’Arma hanno sospettato che l’uomo volesse farla finita ed hanno così avviato una mediazione di 15 minuti; poi, approfittando di un momento di distrazione dell’uomo, che è scoppiato in lacrime, lo hanno afferrato dal braccio e lo hanno trascinato verso la parte interna del terrazzo, evitando così gesti estremi.

Successivamente, allertato il personale sanitario del 118, l’uomo è stato trasportato in ospedale di Polistena, dove è stato ricoverato per le cure del caso e sottoposto al trattamento sanitario obbligatorio.