HomeSanitàProsalus pubblica il "contadanno": ecco quanto costerà in più l'ospedale della Piana

Prosalus pubblica il “contadanno”: ecco quanto costerà in più l’ospedale della Piana

Pubblicato il

Si chiama “contadanno” ed è il documento che l’associazione “Prosalus” di Palmi ha rilasciato in questi giorni dopo un attento studio relativo ai costi di realizzazione del nuovo ospedale della Piana che, a causa degli oramai noti ritardi, stanno lievitando.

Obbiettivo del documento è quello di comunicare con continuità e a cadenza fissa alle autorità competenti ed ai cittadini il danno sanitario e sociale causato dai ritardi nell’iter, per tenere viva l’attenzione su questo delicato problema e sollecitare i necessari interventi istituzionali. Troppe volte infatti, specie in Calabria, si è assistito ad opere di sanità pubblica finanziate ma non realizzate oppure costruite ma mai attivate.

«Tutto ciò è inaccettabile – riporta una nota dell’associazione – ed il controllo costante e diffuso dei cittadini mira proprio ad evitare che tale situazione si ripeta anche per il nuovo ospedale della Piana».

«Il contadanno” è un documento che riporta dati assistenziali ed economici che mettono in evidenza il danno ingiusto cagionato alla popolazione della Piana di Gioia Tauro per la mancata realizzazione del nuovo ospedale di Palmi a causa di gravi ritardi politici e tecnico-burocratici – si legge nel documento – Tale ospedale era stato previsto, finanziato e dichiarato urgente dall’Accordo di Programma Stato/Regione del 13 dicembre 2007 e a tutt’oggi, dopo oltre 14 anni, non è stata ancora effettuata neppure la consegna dei lavori per  l’apertura del cantiere. Anzi, dal recente Piano Operativo Sanitario Regionale 2022-2024 e dalle dichiarazioni pubbliche dei responsabili regionali è certo che l’Ospedale sarà realizzato non prima del 2026 e attivato non prima del 2027. È dunque già “certificato” un tempo di realizzazione, inconcepibile per una corretta amministrazione pubblica, pari a 20 anni sempre che non si vada ancora oltre».

Il “contadanno” andrà di pari passo col “contatempo”, altro documento a comunicazione fissa dell’Associazione Prosalus che mette in evidenza, in relazione ai tempi legali del procedimento, l’ingiustificato trascorrere degli anni per un’opera pubblica che avrebbe già dovuto essere realizzata da tempo.

Ultimi Articoli

Guardia giurata palmese accusata di atti persecutori, il gip decide l’archiviazione

L'uomo era difeso dagli avvocati Mimma Sprizzi, Pasquale Aquino e Antonio Papalia

Polistena Futura denuncia: «Termosifoni spenti nelle scuole. Dov’è il sindaco?»

Il gruppo consiliare di opposizione punta il dito anche contro la mancata nomina degli assistenti ai disabili

Esplosione mortale a Bagnara: una fiamma ossidrica potrebbe essere all’origine dello scoppio

Lo scoppio potrebbe essere stato provocato da una scintilla sprigionata da una fiamma ossidrica

25 novembre, dal “Pizi” di Palmi un forte “no” alla violenza sulle donne

Il “Pizi” fa sentire forte e chiaro il suo “no” alla violenza contro le...

I sindaci della Piana e Prosalus ottengono da Occhiuto la conferma dell’edificazione del Nuovo Ospedale: entro la fine del suo mandato

La nota dell'associazione Prosalus dopo l'incontro in Cittadella regionale con il governatore Occhiuto

Polistena, il presidente Occhiuto al taglio del nastro del nuovo Pronto Soccorso

«Questo è un momento positivo ma non basta perché c’è da fare ancora tantissimo...

Sanità, Occhiuto: «Domani la proroga del Decreto Calabria da parte del Governo»

Il Presidente della Regione rassicura i calabresi sull'intervento da parte dell'esecutivo nazionale